Serie B, dagli outsiders alle conferme: le prime panchine di categoria sono pronte a cambiar faccia

Serie B, dagli outsiders alle conferme: le prime panchine di categoria sono pronte a cambiar faccia

Prende il via in Serie B il valzer delle panchine: dal Pescara, al Palermo fino al Benevento, la situazione dei club sicuri di partecipare al prossimo campionato cadetto

In attesa di scoprire chi tra Salernitana e Venezia sarà la quarta squadra retrocessa in Serie C, in Serie B prende il via il valzer delle panchine.

Sistemato il Pescara, che ha scelto Luciano Zauri, ieri, è stato il turno del Palermo. Dopo l’addio di Delio Rossi la società di viale del Fante ha deciso di virare su Pasquale Marino per la prossima stagione: il profeta del calcio spettacolo Made in Sicily, che ha da poco lasciato lo Spezia, è stato chiamato dalla dirigenza palermitana con l’obiettivo di riportare in Serie A il club rosanero. Insistenti i rumors anche in casa Benevento, dopo l’addio di Cristian Bucchi. Ma dalla Sicilia, alla Calabria, dalle grandi alle piccole, dagli outsiders alle conferme – racconta il quotidiano ‘Il Sannio ‘-, sono molti i presidenti che hanno scelto di svoltare la propria guida tecnica tra i diciassette club di Serie B già sicuri di partecipare al prossimo campionato cadetto.

“Molti i nomi che circolano intorno allo spogliatoio dello Spezia: Massimo Oddo, Giampiero Ventura ed anche quello di Cristian Bucchi, in uscita dal Benevento dopo una sola stagione. […] Saldo al suo posto invece Roberto Venturato: il tecnico del Cittadella, arrivato in Veneto nel 2015 in Serie C, ha condotto i suoi ad un passo dalla Serie A, concludendo il suo percorso ai playoff in finale dopo l’ eliminazione della Strega.

A Perugia confermato invece l’addio di Alessandro Nesta: tanti i nomi per sostituire il campione del mondo alla guida del Grifo, da Fabio Grosso al già citato Massimo Oddo fino ad arrivare ad Alessio Dionisi. Del tutto opposta invece la situazione in casa Cremonese e Cosenza: i grigiorossi continueranno la loro avventura in Serie B insieme al tecnico Rastelli mentre i calabresi andranno avanti con mister Braglia dopo la bella stagione vissuta quest’anno in cadetteria.

Confermato Giovanni Stroppa alla guida del Crotone […]. A seguire, separazione in casa Ascoli tra il club bianconero e l’ allenatore Vivarini: ad oggi, in pole position come suo successore sembra salito Paolo Zanetti, in uscita dal SudTirol. Conferma per Breda sulla panchina del Livorno[…].

 Restano da valutare le situazioni delle due squadre coinvolte nella corsa playout […]. Occhio invece sulle retrocesse dalla Serie A, anch’esse protagoniste di avvicendamenti nello spogliatoio. In casa Chievo Verona ufficiale la separazione con mister Di Carlo, già seduto sulla panchina del Vicenza. Ancora tante le possibilità di firma come nuovo allenatore per i clivensi: in lista ci sono infatti sia Marcolini, in uscita dall’Albinoleffe, sia lo stesso Iachini, con Dionisi dell’Imolese pronto a sbaragliare la concorrenza.

Tanti interrogativi a Frosinone: Marco Baroni non sarà più l’allenatore dei ciociari ed il primo candidato alla sua sostituzione, ovvero Fabio Caserta […]. Le squadre fin qui promosse in serie cadetta hanno scelto la strada della continuità: oltre alle vespe, anche il Pordenone proseguirà con Tesser così come la Virtus Dentella continuerà anche in B guidato da Boscaglia. Ma in attesa di scoprire i ranghi completi del campionato, le prime panchine di categoria sono pronte a cambiar faccia […] – si legge –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy