Serie B, Balata: “Fare calcio in Italia è un’impresa titanica…”

Serie B, Balata: “Fare calcio in Italia è un’impresa titanica…”

Il presidente della Lega B ha criticato la ripartizione delle risorse economiche

La critica di Mauro Balata.

Nel corso della riunione della Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, tenutosi presso lo stadio San Vito Gigi Marulla, il presidente della Lega B ha criticato la ripartizione delle risorse economiche che, a suo avviso, in Italia penalizza le società del campionato cadetto.

Queste le sue dichiarazioni: “Fare calcio è un’impresa titanica. Nel nostro Paese alle Società della nostra Lega è riservata la percentuale di mutualità più bassa rispetto al resto d’Europa. La mia presenza qui è finalizzata a lanciare un messaggio: diamo una mano a questa Società dalla gestione virtuosa che ha un Presidente appassionato, un imprenditore del territorio che genera posti di lavori. Bisogna tutelare il carattere sociale del calcio, la capacità di generare indotto. Affinché lo spettacolo del calcio funzioni e vada avanti, serve sinergia tra le componenti, Società, tifoseria e amministrazione comunale. Ognuno per la propria parte. Da Presidente ho vissuto i fallimenti societari e gli effetti drammatici che causano non solo ai tesserati, ma soprattutto ai dipendenti, vere tragedie familiari”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy