Verona-Spezia, Italiano: “Punti pesanti, noi bravi a pareggiare. Salvezza? Non molliamo con la testa e con le gambe”

Le parole del tecnico dello Spezia, Vincenzo Italiano, a margine del pari ottenuto contro il Verona

serie a

Lo Spezia frena il Verona.

1-1: è questo il risultato della sfida tra Verona e Spezia, andata in scena questo pomeriggio al Bentegodi. Decidono le reti di Salcedo e Saponara, che all’86° riacciuffa la gara, regalando un prezioso punto in chiave salvezza ai suoi. Un risultato analizzato al triplice fischio dal tecnico della compagine ligure, Vincenzo Italiano, intervenuto ai microfoni di “Sky Sport”.

“Nella mia testa sono passate tante partite in cui negli ultimi minuti abbiamo perso punti importanti come con la Lazio. A volte non riusciamo a ragionare e il timore c’è sempre. Siamo stati bravi a pareggiare e a far segnare Saponara con l’assist dell’altro entrato Agudelo. Questo serve a noi, chi gioca, chi entra, chi va in tribuna. Tutti. Salvezza? Abbiamo fatto degli sforzi enormi, sapete come siamo partiti e che squadra siamo, dobbiamo spingere sempre forte. Oggi nel primo tempo abbiamo avuto ansia e timore ed è normale, i punti sono pesanti e questo per noi oggi è un punto troppo importante”.

Italiano si è poi espresso sul momento vissuto dalla squadra in vista del rush finale di campionato:“Arriviamo bene, due partite fa abbiamo pareggiato con la squadra più forte d’Italia. Il problema è l’aspetto mentale, non dobbiamo mollare di testa e viaggiare con le gambe. I ragazzi sanno l’importanza di restare in questa categoria e non mi sento di doverli incalzare su questo. La qualità è quella che fa vincere le partite e oggi avevamo preparato questo, mettendo Agudelo, Acampora e Saponara nel finale per forzarla. Sono felice, fare gol con chi entra in corsa è troppo bello. La qualità e l’intelligenza alla fine pagano, loro mi auguro possano fare la differenza in queste quattro partite”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy