VAR, L’ex arbitro Iannone accusa: “Irrati e Calvarese non hanno mai rivisto le immagini, forse ritengono che…”

VAR, L’ex arbitro Iannone accusa: “Irrati e Calvarese non hanno mai rivisto le immagini, forse ritengono che…”

Le parole dell’ex arbitro Antonio Iannone in merito all’utilizzo del VAR sui campi della Serie A.

Il match tra Cagliari e Juventus, giocatosi alla prima giornata del girone di andata del campionato di Serie A e terminato con la vittoria dei bianconeri con un gol di scarto, ha riaperto la polemica a proposito dell’utilizzo del VAR: a pochi minuti dalla fine, infatti, l’arbitro Gianpaolo Calvarese ha negato un calcio di rigore a favore dei padroni di casa giudicando involontario un tocco di mano di Bernardeschi su un cross in area di Padoin.

A commentare le scelte arbitrali ed il mancato intervento del VAR è stato l’ex direttore di gara Antonio Iannone:
Il protocollo VAR doveva essere applicato sul fallo di mano di Bernardeschi, che allarga il braccio in modo evidente. In quel caso c’erano tutti gli elementi per la volontarietà, dunque era rigore netto e l’errore di Calvarese è molto grave. Il tocco di mano di Mertens a Crotone è completamente diverso: la distanza è ravvicinata e il giocatore non allarga il braccio come fa Bernardeschi. Paragonare i due episodi è una forzatura. Sono assolutamente favorevole al VAR, che ha annullato giustamente nove gol, ha concesso diciotto rigori e tolto otto reti che andavano annullate. Sono numeri importanti che hanno ridotto il margine di errore.

Crotone, Zenga polemico: “Ma come funziona il Var? Chi lo gestisce? Mi dicono che non c’è rigore e poi…”

L’ex arbitro napoletano ha poi lanciato un’accusa verso i direttori di gara che in questa stagione non si sono ancora affidati all’ausilio dei filmati:
Una curiosità: come Irrati, anche Calvarese non è mai andato a rivedere le immagini sul monitor a bordocampo, forse ritiene l’uso della tecnologia non congeniale per il proprio modo di arbitrare. Tutti gli arbitri di livello che l’hanno utilizzato, come Orsato e Rocchi, hanno fatto più che bene. Il mio consiglio è quello di affidarsi sempre al VAR.

Rivoluzione VAR, meno errori e più polemiche: com’è cambiato il calcio?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy