Udinese-Inter, Spalletti: “Sarà una gara complicata. Futuro in nerazzurro con Icardi? Ecco come la penso”

Udinese-Inter, Spalletti: “Sarà una gara complicata. Futuro in nerazzurro con Icardi? Ecco come la penso”

Le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida di campionato contro i bianconeri

Luciano Spalletti prepara la sfida di campionato della sua Inter in casa dell’Udinese.

Il tecnico nerazzurro, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato della sfida contro i bianconeri che non hanno ancora la certezza della salvezza matematica.

Possono esserle tutte decisive, bisogna poi andare a valutare i punti che faranno gli avversari. E di avversari, fino alla Lazio, ce ne sono molti. L’Atalanta ci è arrivata spesso davanti negli anni addietro, la Roma ci dava sempre 25 punti… Quindi noi dobbiamo affrontarle nella maniera giusta. Non sarà facile giocare in casa di una squadra che lotta per la salvezza, per il livello di difficoltà si può definire uno scontro diretto. Diventa fondamentale andare a tentare di vincerla. Abbiamo giocato una buona partita anche con la Roma. La differenza la fa ciò che ti metti nella testa durante la settimana, prima di giocare la partita. A quella con l’Udinese bisogna darle la stessa importanza, probabilmente quei cali di tensione di cui abbiamo parlato in questi due anni sono figli di quel ragionare lì. Se ti alleni bene alla partita ci arrivi pronto. Io o Icardi nell’Inter del futuro? Dal punto di vista mio non c’è nessun problema. Il mio futuro si chiama Udinese-Inter, no Icardi o non Icardi. Poi si chiamerà Inter-Chievo, il risultato di Napoli, l’allenamento prima della sfida con l’Empoli… Io non ho nessun problema ad allenare e a far giocare qualsiasi calciatore, il futuro è poi il bene dell’Inter, fare bene gli allenamenti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy