Serie A, Juventus-Hellas Verona 2-1: apre Veloso, poi Ramsey e CR7 firmano la rimonta

Serie A, Juventus-Hellas Verona 2-1: apre Veloso, poi Ramsey e CR7 firmano la rimonta

Il commento della sfida tra la Juventus e l’Hellas Verona, anticipo pomeridiano della quarta giornata di Serie A

La Juventus batte l’Hellas Verona in rimonta.

Tra le mura dell’Allianz Stadium è andata in scena la sfida tra la Juventus e l’Hellas Verona, anticipo pomeridiano della quarta giornata di Serie A. Partono molto bene gli ospiti, che affrontano i bianconeri a viso aperto senza paura di scoprirsi troppo e al minuto 19 si conquistano un calcio di rigore: Di Carmine supera in velocità in Demiral, che lo atterra all’interno dell’area di rigore. Dal dischetto va proprio il numero 10 che colpisce in pieno il palo, sulla respinta si avventa Lazovic che calcia a botta sicura ma prende clamorosamente la traversa. L’azione prosegue e Cristiano Ronaldo perde il possesso del pallone che arriva sui piedi di Miguel Veloso: il centrocampista portoghese controlla e calcia al volo riuscendo a battere Buffon0 a 1.

I padroni di casa provano a riprende in mano la gara ed iniziano ad attaccare con più insistenza, trovando la rete del pareggio al 31′: Aaron Ramsey porta palla e calcia con il destro trovando la deviazione decisiva di Gunter che inganna Silvestri1 a 1 e primo gol del centrocampista gallese alla prima da titolare con la maglia della Juventus.

Nel secondo tempo iniziano benissimo i padroni di casa, che al minuto 48 conquistando un calcio di rigore: Gunter stende Cuadrado all’interno dell’area e l’arbitro indica il dischetto senza esitazioni. Dagli undici metri va ovviamente Cristiano Ronaldo che spiazza il portiere avversario e firma il 2 a 1. Al 74′ problema per Gonzalo Higuain, entrato in campo al posto di Dybala, che subisce un doppio colpo da Rrahmani e Veloso e perde sangue dal naso: il Pipita è costretto ad uscire dal campo e i padroni di casa restano in dieci poiché Sarri aveva già esaurito le tre sostituzioni. A pochi minuti dalla fine i gialloblù vanno vicino al gol del pareggio con Lazovic che si fa ipnotizzare da Buffon, sulla respinta arriva Veloso che calcia a botta sicura ma prende il palo.

In pieno recupero Matuidi si conquista un calcio di punizione dal limite dell’area, fallo commesso da Kumbullache riceve il secondo giallo della gara e viene dunque espulso: sulla battuta va CR7 che calcia però sulla barriera. Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria della Juventus, che batte un ottimo Verona e riconquista i tre punti dopo il pareggio ottenuto con la Fiorentina.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy