Serie A, Fassone sulla lotta scudetto: “La Juventus non è cresciuta, Inter solida ma preferisco la Lazio. I veri problemi del Napoli…”

Serie A, Fassone sulla lotta scudetto: “La Juventus non è cresciuta, Inter solida ma preferisco la Lazio. I veri problemi del Napoli…”

L’ex dirigente del Milan, Marco Fassone, ha voluto dire la sua in merito alla lotta scudetto e sulla situazione attuale del Napoli

Parola a Marco Fassone.

L’ex dirigente di Juventus, Napoli, Inter e Milan, ha rilasciato un’interessante intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss, soffermandosi sulla lotta scudetto ed in particolare sulle chance della Lazio di conquistare il titolo. La squadra biancoceleste, attualmente, si trova al terzo posto in classifica con cinquantatré punti, preceduta dai bianconeri e dalla squadra di Conte che vantano un punto di vantaggio sulla compagine di Simone Inzaghi. 

“Lotito? Alcuni presidenti ”illuminati” hanno ottenuto i risultati più importanti, lasciamo stare la Juventus, ma il presidente del Napoli, della Lazio e dell’ Atalanta si dedicano con passione alle proprie creature. Hanno raggiunto eccellenti risultati sportivi ed economici. È un campionato molto bello, vedere 3 squadre raggruppate in un solo punto. Dal punto di vista qualitativo i biancocelesti mi piacciono di più. La Juventus non ha saputo fare un salto di qualità, la squadra di Conte è solida, ma a me non piace e adesso ha una rosa che fa paura. Campionato divertente e da godere fino alla fine”.

Infine, l’esperto manager ha voluto dire la sua sulla situazione del Napoli in vista della sfida contro la squadra allenata da Antonio Conte: 

SITUAZIONE NAPOLI – “Gennaro Gattuso spero tiri il Napoli fuori da questo momento. Lui è capace di compattare i gruppi che appaiono sbandati. La società gli è stata vicina perchè gli ha dato giocatori che servivano nei punti critici. Sappiamo che il Napoli quest’anno è in un punto del ciclo di vita critico spero che si sappia valutare il lavoro di Rino anche tenendo conto di questo. Nelle partite che sulla carta sono difficili il carattere viene fuori, c’è determinazione”

L’INTER DI ANTONIO CONTE “L’Inter è l’avversario buono per far bene al Napoli e recuperare coraggio ma la squadra nerazzurra adesso è forte. Io penso che ci siano delle dinamiche interne allo spogliatoio, alcuni ragazzi che non sanno cosa faranno in futuro, e una serie di cose irrisolte che si trascinano. Difficilmente queste cose possono contribuire a dare la compattezza per arrivare agli obiettivi. Nelle grandi gare queste cose si dimenticano ed esce la grande classe”, ha concluso così il dirigente Marco Fassone.

Inter-Milan, l’analisi di Ferrara: “I nerazzurri più forti. Ecco cosa penso di Lukaku”

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy