Morte Scarponi, Serie A: CONI dispone 1′ di silenzio nel fine settimana

La tragedia colpisce tutto il mondo sportivo, ciclismo e non solo in lutto.

Un risveglio con una tragica notizia per lo sport italiano e non solo, all’età di 37 anni è morto Michele Scarponi, vincitore del Giro d’Italia del 2011.

Capitano dell’Astana per il prossimo Giro, Scarponi è stato travolto da un furgone nei pressi di Filottrano (Ancona) nel corso del suo allenamento mattutino. Appena tornato dal Tour of the Alps, dove aveva ritrovato la gioia della vittoria nella prima tappa a Hungerburg con la maglia dei kazaki, Scarponi lascia la moglie ed i suoi gemellini.

Appresa la tragica notizia il CONI, guidato dal presidente Giovanni Malagò, ha disposto un minuto di silenzio per tutte le competizioni sportive previste nel fine settimana. Il comunicato: “Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, partecipando al dolore della famiglia e di tutto il mondo del ciclismo, ha invitato le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva a far osservare un minuto di silenzio in occasione di tutte le manifestazioni sportive, che si disputeranno in Italia da oggi e per tutto il fine settimana in ricordo del campione delle due ruote“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy