Milan-Verona, Ibrahimovic: “Tutto sul rinnovo, oggi non ero al 100%. Rigore? Il prossimo lo lascerò a Kessie”

Le parole dell’attaccante rossonero a margine del pareggio maturato contro il Verona

Niente fuga per il Milan.

Fallisce il piano di fuga del Milan che, questa sera, conquista solo un – sudatissimo – pareggio contro il Verona di Ivan Juric. Ibrahimovic fallisce dal dischetto, colpisce una traversa trovando il pari solo alla fine. Un risultato analizzato al triplice fischio proprio dall’attaccante svedese intervenuto ai microfoni di “Sky Sport”.

“Un pareggio oggi non va bene, abbiamo avuto tante occasioni, ho sbagliato il rigore, il prossimo mi sa che lo lascio a Kessie. Tanti errori, ma si va avanti. L’importante è non perdere e non perdere la fiducia. Vogliamo vincere tutte le partite, è ovvio. Io arrabbiato? Ce l’avevo con me stesso, quando la fatica entra in testa non sei al 100%. Giochiamo tante partite in poco tempo, meno male che arriva questa sosta. Anche oggi mi mancava lucidità e cattiveria davanti alla porta, oggi non c’ero. Foto con la maglia della Nazionale? Era per mettere irritazione alla Svezia”.

Ibra si è poi espresso sulla lotta scudetto: “Prima del campionato bisogna avere obiettivi, anche durante il campionato. Bisogna avere obiettivi, non possiamo entrare in campo solo per giocare. Almeno questa è la mia mentalità”.

Chiosa finale su lotta scudetto e rinnovo: “Ci sono tante squadre che lottano, vediamo alla fine chi starà meglio fisicamente. Rinnovo? Dopo il rigore mi sa che siamo messi male (ride ndr). Li faccio tirare a Kessie così forse sarò in un’altra situazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy