Milan-Spezia, Pioli: “Adesso siamo squadra, svelo nostri obiettivi. Romagnoli? Può tornare nel derby”

Le dichiarazioni del tecnico rossonero a margine del successo maturato contro lo Spezia

Parola a Stefano Pioli.

Terzo successo consecutivo per il Milan che, dopo Bologna e Crotone, archivia anche la parentesi Spezia vincendo a “San Siro” per 3 reti a zero. Risultato commentato al triplice fischio da Stefano Pioli, intervenuto ai microfoni di “Sky Sport” per analizzare la prova offerta da suoi.

“Rudiger o Kabak? Io sono soddisfatto della partita di stasera. Cerchiamo un difensore centrale perchè abbiamo parecchi infortunati e perchè avremo un calendario molto stimolante ma anche molto impegnativo quindi più giocatori di un certo spessore ho a disposizione e più possiamo fare bene. Stiamo cercando, vediamo. L’importante è che sognavamo questo inizio di stagione. Siamo ripartiti con quello spirito giusto e quella volontà e questo è un buon inizio che ci deve dare fiducia per il nostro futuro”.

“Il Milan – ha continuato Pioli – adesso è squadra, abbiamo caratteristiche e un modo di stare in campo che riconosciamo e ci vogliamo giocare le partite con le nostre qualità con tanta fiducia e tanta positività. Poi sappiamo benissimo che ci sono tante aspettative per i risultati che stiamo ottenendo e per il blasone della maglia che indossiamo. Avremo presto delle partite impegnative ma ci arriviamo con il giusto entusiasmo e la giusta fiducia. Abbiamo fatto qualcosa di importante in questi 20 giorni perchè abbiamo giocato senza sei-sette giocatori. Ho costretto dei giocatori a giocare partite ogni tre giorni ad inizio stagione quando la condizione non può essere al massimo e le risposte sono state molto importanti. E’ chiaro che mi auguro di recuperare subito Ibra, Rebic, Duarte, Musacchio, Romagnoli e Conti e poi ci giocheremo partita per partita per cercare di consolidare le nostre qualità, di non arrendersi mai e di continuare a migliorarci”.

Chiosa finale sul derby e sugli obiettivi stagionali della squadra: “Per Rebic sarà importantissima la prossima settimana, ha ancora un po’ di dolore al gomito e vedremo quali saranno gli sviluppi. Romagnoli sta meglio e potrebbe essere a disposizione per il derby, Musacchio deve aspettare forse qualcosina in più. Per quanto riguarda Ibra e Duarte dobbiamo aspettare un’altra situazione che non possiamo decidere noi. Io penso alla prossima partita, mi piace questa squadra, questa società, l’ambiente. Stiamo lavorando bene sapendo che siamo un gruppo giovane che deve lavorare tanto e bene e che deve provare a migliorare per raggiungere i migliori risultati possibili. Sappiamo benissimo le difficoltà che incontreremo e che in campionato ci sono avversarie come Juventus, Inter, Napoli, Roma, Lazio, Atalanta e noi vuol dire che ci sono sette squadre molto forti ma solo quattro saranno contente. Dobbiamo fare di tutto per raggiungere le posizioni migliori pensando partita per partita ma soprattutto a crescere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy