Luigi Sartor, l’ex calciatore di Juventus e Inter è stato arrestato: coltivava una serra di marijuana

L’ex calciatore di Juventus, Inter e Roma coltivava con un complice oltre cento piante nel Parmense

Luigi Sartor è stato arrestato.

L’ex calciatore di Juventus, Inter, Roma e Parma – come informa la ‘Gazzetta di Parma’ – coltivava una serra di marijuana. La Guardia di Finanza di Parma, infatti, lo ha trovato assieme ad un complice mentre stava curando la sua serra in un casolare abbandonato di Lesignano Palmia. Nel dettaglio, la coltivazione (oltre cento piante) avrebbe potuto fruttare oltre due chili di sostanza stupefacente. Nato a Treviso il 30 gennaio 1975, Sartor è ora agli arresti domiciliari. E nell’interrogatorio di garanzia di fronte al giudice Beatrice Purita si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Nuovi guai giudiziari, dunque, per il 46enne, che fu uno dei nomi legati alla vicenda Calcioscommesse partita dalla Procura di Cremona nel 2011. Finito in carcere, l’inchiesta si concluse per lui nel 2019 con la dichiarazione di prescrizione. Il Tribunale di Bologna dichiarò estinta la partecipazione ad associazione a delinquere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy