Inter, nuovi guai per Conte: anche Nainggolan e Gagliardini positivi al Covid-19. I dettagli

Situazione contagi che si fa complessa in casa Inter

Altri due casi di coronavirus per l’Inter.

Dopo le positività al virus di Milan Skriniar e Alessandro Bastoni, anche Radja Nainggolan Robertro Gagliardini si aggiungono alla lista dei contagiati. Brutto colpo per la compagine allenata da Antonio Conte che si troverà a fronteggiare il Milan nel derby della Madonnina del prossimo 17 di ottobre, oltre che con l’assenza di due pedine importanti in difesa, probabilmente anche senza il centrocampista belga ex Roma e senza quello dell’Atalanta.

Oltre alle dinamiche legate alla situazione contagi che dovranno per forza di cose coinvolgere anche la Lazio – squadra affrontata dai nerazzurri nello scorso turno – il club del patron Zhang avrà come cruccio centrale delle prossime settimane la questione tattica in vista del match contro il Milan. Se le assenze di Nainggolan e Gagliardini possono in qualche modo essere ovviate da un probabile cambio del sistema di gioco e dallo schieramento di altri interpreti in mezzo al campo, per il reparto arretrato non valgono le stesse dinamiche. Il mantra della difesa a tre portato avanti da Conte durante queste stagioni interiste non rischierà di essere disatteso: il neo acquisto Kolarov e il veterano De Vrij saranno pronti agli straordinari, con il possibile adattamento di D’Ambrosio nella parte destra della difesa che dovrebbe andare a completare il trio arretrato senza dare ulteriori noie al tecnico nerazzurro. Difficilmente l’Inter adotterà soluzioni differenti come il passaggio ad una difesa a quattro in un crocevia così importante come quello del derby, considerando anche e soprattutto lo stato di forma eccellente di un Milan contro il quale sarà complicato tentare qualsiasi tipo di esperimento.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy