Inter, Conte cerca soluzioni in vista del derby: da Eriksen e Perisic fino a Kolarov, ecco le mosse anti-Milan

Tutte le novità sulla formazione nerazzurra

Situazione di emergenza in casa Inter.

Nonostante il riscontro delle molteplici positività al Covid 19, il match che vedrà opporsi ai nerazzurri il Milan previsto per sabato 17 ottobre alle ore 18 – a meno di clamorose sorprese – dovrebbe regolarmente disputarsi. Da sempre il derby della Madonnina si è rivelato essere molto più di una semplice sfida, con una rivalità storica e ultra centenaria che contribuisce ad alzare ogni qualvolta il peso specifico delle singole gare. L’assenza quasi totale dei tifosi sugli spalti di un tempio del calcio come San Siro – specialmente in un appuntamento come il derby di Milano – influirà non poco sia sulle forze messe in campo dai rispettivi tecnici che sulle condizioni ambientali.

conte

A preoccupare tuttavia non poco tutto l’ambiente interista sono le molteplici assenze alle quali Conte e il suo staff dovranno trovare, in vista della gara di sabato, celere rimedio. Tra i sei tesserati nerazzurri ad aver contratto il coronavirus ci sono diversi elementi fondamentali dello scacchiere del tecnico pugliese: Ashley Young è solo l’ultimo della lista che comprende giocatori del calibro di Skriniar Bastoni – capisaldi del pacchetto arretrato -, oltre a Gagliardini Nainggolan che, insieme allo squalificato Sensi, non potranno essere a disposizione per completare il terzetto mediano in mezzo al campo.

Per ovviare a tali assenze l’ex allenatore della Juventus dovrà affidarsi a pedine finora poco impiegate, ma che contribuiscono a rendere quella del club di Viale della Liberazione una rosa più che mai lunga. Interpreti di livello internazionale come Eriksen Perisic – ancora alla ricerca della loro vera dimensione in nerazzurro – dovrebbero essere fondamentali per una efficiente risoluzione del problema ‘contagi’. Il trequartista danese potrebbe, con la sua immensa ma finora quasi mai espressa qualità, essere l’uomo ideale per spezzare le marcature della retroguardia del Milan, mentre l’esterno croato è certamente il sostituto offensivo ideale per quel che riguarda la fascia sinistra, nonostante i suoi evidenti limiti difensivi. Le scelte in difesa sono quasi del tutto obbligate per Conte, che all’intoccabile De Vrij dovrebbe affiancare il neo acquisto di questa sessione di calciomercato Kolarov insieme a D’Ambrosio, dimostratosi in svariate occasioni estremamente duttile e completamente a servizio della squadra in momenti di simile difficoltà numerica. Adesso più che mai, dunque, l’Inter deve inevitabilmente affidarsi a giocatori meno gettonati nell’undici titolare ma dall’indiscusso valore tecnico e qualitativo, con il derby alle porte e una situazione interna che certamente in pochi si sarebbero potuti aspettare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy