Gattuso, l’appello ai giovani dopo l’annuncio della miastenia. Spadafora: “Un esempio”

Le parole del Ministro delle politiche giovanili e dello sport, Vincenzo Spadafora

Parola a Vincenzo Spadafora.

Una forza di un leone dentro e fuori dal campo, che non lo fa arrendere neppure difronte alle difficoltà. Il mondo del calcio si è stretto attorno a Rino Gattuso che, nel post gara della sfida contro il Torino, ha parlato a cuore aperto della malattia autoimmune che l’ha colpito – la miastenia – lanciando inoltre un sentito appello ai giovani di speranza e coraggio.

Appello non passato inosservato al Ministro delle politiche giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora che, attraverso un post social, ha voluto elogiare il tecnico del Napoli spendendo significative parole sull’importante messaggio mandato ai ragazzi.

“Trovo davvero di grande significato le parole di Gennaro Gattuso. Un esempio soprattutto per i più giovani a non arrendersi mai cavanti alle difficoltà della vita e a superarle anche attraverso lo sport”.

“Sono dieci anni che ci soffro – sono state le parole di Gattuso – è la terza volta che mi succede: questa volta mi ha preso forte. Passerà, l’occhio tornerà a posto. Voglio fare un appello a tutti i ragazzini che soffrono quando hanno qualcosa di strano e non si vedono belli allo specchio. La vita è bella e bisogna affrontarla senza nascondersi. Ho sentito in giro che sono morto, che ho un mese di vita… state tranquilli che non muoio, sono vivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy