Cagliari-Juventus, Giulini: “Mancati ferocia e cuore. Ronaldo? Deluso dalla mancata espulsione, regolamento chiaro”

Le parole del presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, a margine del ko rimediato questa sera contro la Juventus

Cagliari

Il Cagliari cade alla “Sardegna Arena”.

1-3: è questo il risultato della sfida tra Cagliari e Juventus, andata in scena questa sera alla “Sardegna Arena” e valida per la 27^ giornata di Serie A. Un match deciso dalla tripletta di CR7, che trova il riscatto dopo il flop Champions. A commentare la gara è il presidente rossoblù Tommaso Giulini che, intervenuto ai microfoni di “Sky Sport”, non ha nascosto il rammarico per il risultato ottenuto.

“Non abbiamo fatto un buon primo tempo e in generale una buona partita, non ci abbiamo messo ferocia agonistica e cuore. Spero di vedere tutt’altro atteggiamento nella prossima sfida, quando ci giocheremo tanto con lo Spezia. Non abbiamo preso nemmeno un cartellino giallo, questo rispecchia la nostra prestazione. Sono davvero deluso della prova dei miei calciatori e soprattutto dalla non espulsione di Ronaldo, che poteva cambiare la partita: il gioco pericoloso se mette in rischio l’incolumità dell’avversario deve essere punito con il rosso. Lo dice il regolamento”.

Infine, due battute sulla svolta con Semplici: “Siamo più compatti, ci siamo difesi bene e siamo riusciti spesso a ripartire. Non segnavamo da tanto con Di Francesco, mentre anche stasera siamo riusciti a fare un gol. Oggi, però non si è vista la scossa arrivata dopo il cambio in panchina. Spero sia solo una battuta d’arresto, per salvarci serve un altro tipo di approccio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy