AIA, parla Nicchi: “Gli arbitri sono determinanti, il 28 da Spadafora. VAR? Abbiamo un piano”

AIA, parla Nicchi: “Gli arbitri sono determinanti, il 28 da Spadafora. VAR? Abbiamo un piano”

Il presidente della classe arbitrale italiana ha ammesso che anche i fischietti sono pronti a tornare in campo per riprendere la stagione interrotta

Gli arbitri sono pronti a ripartire.

Il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, ha confermato che la classe arbitrale vuole anch’essa ritornare in campo dopo uno stop forzato davvero incessante. Le parole del capo dei fischietti italiani nel corso di un’intervista rilasciata a Radio Sportiva.

“Gli arbitri sono determinanti, sarebbe come giocare senza pallone. L’unica cosa che stiamo facendo da mesi è mantenere forma fisica e mentale per dare il nostro contributo in caso di ripartenza di qualunque campionato. Il 28 saremo convocati dal ministro Spadafora e speriamo che arrivi la data per la ripartenza senza se e senza ma. Il nostro protocollo? Sulla sala Var ne abbiamo sentite di tutti i colori. Io spero che avremo un protocollo definitivo prima di partire. Ci stiamo già organizzando in accordo con la nostra commissione medica. Quando ci sarà il protocollo definitivo, il dottor Pizzi, che è il nostro rappresentante, ci dirà come muoverci. Per ripartire con arbitri e Var dovremo riprogrammare controlli su 120 persone”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy