Ulivieri: “Esoneri e Palermo, clima sbagliato”

Tra esoneri e dimissioni, il calcio italiano sta conoscendo una stagione da record negativo per gli allenatori: il caso più recente è quello di Edy Reja, allenatore dimissionario della.

Tra esoneri e dimissioni, il calcio italiano sta conoscendo una stagione da record negativo per gli allenatori: il caso più recente è quello di Edy Reja, allenatore dimissionario della Lazio. Del particolare momento che vive la classe dei tecnici ha parlato Renzo Ulivieri, presidente dellAssoallenatori. Inevitabile partire dalle frizioni tra lallenatore goriziano e la società biancoceleste. “E simile a tanti altri casi: quando viene a mancare laccordo con le società succede quello che è successo. Ho visto Lazio-Cesena, da 0-2 a 3-2: è diventato un eroe Reja in quella partita, anche sul piano tattico. Che in dieci giorni si debba arrivare a questo mi sembra sbagliato. Le soluzioni potrebbero essere altre”. E le colpe, secondo Ulivieri, sarebbero identificabili nei comportamenti. “Questa settimana è tornato dattualità anche il caso dellallenatore della Primavera del Palermo: il clima mi sembra sbagliato, in un momento in cui il Paese cerca stabilità e certezze, mentre gli allenatori vivono condizioni troppo variabili – ha spiegato a calciomercato.it – Comportarsi così significa non riuscire a programmare: ogni 3-4 mesi vengono cambiate le idee, la filosofia di una società, più che lallenatore. Così passa lidea dellinstabilità, e non si manda un messaggio positivo”. Parentesi felice, infine, il caso dei giallorossi: dopo la sconfitta contro la Fiorentina, la dirigenza capitolina ha offerto il rinnovo contrattuale allallenatore spagnolo. “Il rapporto di fiducia – ha spiegato Ulivieri – si è instaurato tra Luis Enrique e società giallorossa, a differenza di altre situazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy