Udinese-Roma, Di Francesco: “Bianconeri agguerriti, sfida non facile. Schick dal 1′, gli infortunati…”

Udinese-Roma, Di Francesco: “Bianconeri agguerriti, sfida non facile. Schick dal 1′, gli infortunati…”

Le parole del tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco alla vigilia del match contro l’Udinese

La Roma affronterà l’Udinese, reduce dal cambio di allenatore, domani pomeriggio al “Friuli”.

Il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match valido per la tredicesima giornata di Serie A, ha parlato della pericolosità degli avversali e si è espresso riguardo alle condizioni fisiche dei giocatori a sua disposizione, anche in relazione alla sosta per le nazionali:
A parte qualche infortunato di lungo termine stiamo abbastanza bene dopo le nazionali, ma dobbiamo stare attenti all’Udinese perché me l’aspetto agguerrita, con grande fisicità. Non meritavano di perdere contro Milan ed Empoli, ma conosco bene anche Nicola e so che è molto bravo a preparare le partite e sicuramente la starà preparando per farci giocare male. Tutti stanno pensando al Real Madrid, ma per me la più importante delle tre sfide è questa contro l’Udinese. La squadra deve capire che la partita va affrontata nel modo giusto, abbiamo sempre avuto tanti nazionali e non dev’essere un alibi. Sarà dura dal punto di vista fisico e lo sappiamo, ma la stiamo preparando in questo senso. Tutti i periodi della stagione sono importanti. In campionato non possiamo sbagliare e dobbiamo restare aggrappati alla zona Champions. Non esistono partite facili e anche per questo ribadisco che l’Udinese dobbiamo affrontarla nel miglior modo possibile. Hanno cambiato allenatore, ma prepareremo la sfida sulle caratteristiche degli avversari. Dovremo fare molta attenzione“.

A proposito, in particolare, di coloro che domani scenderanno in campo e di chi, invece, rimarrà ai box:
Schick contro l’Udinese partirà titolare e questo vi fa capire molte cose. Sta crescendo e ha una grande voglia di venire fuori. Spero possa continuare a fare bene e il gol fatto con la Repubblica Ceca è stato importante dal punto di vista mentale. Sta lavorando molto, prima di tutto su se stesso. Manolas non è a posto con la caviglia e non sarà convocato. Proveremo ad averlo per il Real Madrid. Karsdorp sta lavorando bene, ma è stato fermo un mese e non è pronto per partire dall’inizio. Sono contento di lui per come si sta allenando. Kolarov sta bene così come Santon che ha recuperato dalla febbre. De Rossi e Perotti non ci saranno, ma non dobbiamo avere fretta: Daniele tornerà intorno alla sfida col Cagliari, Diego dopo la Champions“.

Udinese-Roma, Nicola: “Giallorossi forti, ma non temiamo nessuno. Ecco qual è la mia filosofia di gioco…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy