Roma-Lazio, Manolas: “Siamo più forti di loro, sappiamo come affrontarli. Daremo il massimo per i tifosi”

Roma-Lazio, Manolas: “Siamo più forti di loro, sappiamo come affrontarli. Daremo il massimo per i tifosi”

Le parole del difensore greco

 

Sabato di grande calcio in Serie A.

I riflettori di tutta Italia saranno puntati sullo stadio Olimpico dove andrà in scena il derby tra Roma Lazio, entrambe reduci da due momenti di forma differenti. Se i biancocelesti hanno inanellato 4 vittorie di fila dopo le prime due giornate deludenti, i giallorossi cercano ancora la giusta identità. La vittoria contro il Frosinone nel turno infrasettimanale ha cancellato, almeno apparentemente, la crisi per gli uomini di Di Francesco che saranno chiamati a bissare il successo nel derby contro la Lazio. Intervistato dalla rivista ufficiale giallorossa in vista del match program del derby, il difensore greco Kostas Manolas ha provato a caricare l’ambiente: “È importantissimo essere tornati alla vittoria perché eravamo in un momento delicato. È stato importante vincere e vincere bene. Abbiamo fatto bene e sono convinto che continueremo così. Io non sono di solito ‘dalla parte’ dei ritiri. Secondo me può servire a far gruppo, ma può fare anche male. A noi ha fatto bene ma spero non ne faremo più, perché significa che stiamo vincendo. Sicuramente non abbiamo iniziato bene in campionato, ma nelle singole gare contro Atalanta o Milan, una reazione della squadra si è vista. Con il Chievo vincevamo 2-0 alla fine del primo tempo e abbiamo avuto un calo mentale nel secondo tempo perché pensavamo di averla vinta. Con il Bologna non è andata bene, però abbiamo fatto 26 tiri e loro 6. È un momento in cui non gira neanche bene, possiamo e dobbiamo fare meglio perché siamo la Roma”.

La vittoria contro il Frosinone ci deve dare forza e fiducia per ripartire. La Roma ha più qualità di quanto ha fatto vedere fino ad oggi. Pastore è un giocatore importantissimo per noi, di grande qualità, speriamo di averlo sempre. L’altro ieri il mister ha provato 4-2-3-1 e abbiamo fatto bene, ma sta al mister scegliere i moduli. Contro il Frosinone Nzonzi e De Rossi hanno dato equilibrio e grande personalità, sanno gestire bene la palla, sono due campioni del mondo e due leader. Pellegrini-Zaniolo? Sono ragazzi giovani e di prospettiva. Sono forti. Non è facile giocare a Roma perché è una piazza difficile e in momenti come questi ancora di più. Sono giocatori che potranno fare una bella carriera se continueranno a lavorare con umiltà. De Rossi, dopo Totti, è il simbolo della Roma. Per noi è il capitano, è il trascinatore. Tutti sognano di fare la sua carriera. È un esempio da seguire”.

Il greco, in estate vicino alla cessione ma poi blindato dal ds Monchi, ha le idee chiare: “Tutte le partite sono importanti. Al derby devi entrare con cattiveria e dare tutto in campo perché sappiamo quanto sia importante per i tifosi. Sabato chiunque scenderà in campo sono convinto che darà il massimo per far vincere la Roma. Loro sono compatti, stanno dietro e sono pronti a ripartire. Ma sappiamo come giocano e sono convinto che possiamo affrontarli e poi siamo più forti della Lazio. Immobile? È un giocatore forte… ma dobbiamo pensare a noi e dare tutto per maglia e tifosi! Siamo più forti degli avversari e dobbiamo dare il massimo perché sono tre tappe importanti per il prosieguo della stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy