Roma, la rivelazione di Zeman: “Di Francesco non voleva Schick, adesso non sa che farsene… “

Il tecnico boemo si esprime sul giovane attaccante suo connazionale: “La Roma non è la squadra adatta a Schick, alla Sampdoria era buon giocatore”

Patrik Schick sotto l’occhio del ciclone.

L’attaccante ceco, trasferitosi, a titolo temporaneo, a Roma dalla Sampdoria, sulla base di un contratto che prevede un corrispettivo fisso di 5 milioni di euro e l’obbligo – condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive -, di trasformare la cessione temporanea in definitiva, è al centro di numerose polemiche.

Secondo il connazionale Zdenek Zeman, intervenuto ai microfoni del sito sport.cz, il classe ’96, infatti, è vittima di un equivoco tattico, che non gli permette di esprimersi al massimo all’interno del club giallorosso: “La Roma gioca con tre attaccanti, ma visto che la punta centrale è Dzeko, Schick non ha spazio e non ha trovato la sua posizione in campo. Non credo che la Roma sia la squadra adatta a Schick. Mi sembra che Di Francesco lui non lo volesse – ha rivelato l’ex allenatore giallorosso -, quasi che non sappia cosa farci. Per questo non credo che la Roma per Patrik sia un buon club, me lo ricordo quando giocava nella Sampdoria ed era un buon giocatore, giocando da centravanti – ha concluso Zeman –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy