Roma, Karsdorp: “Sogno diventato incubo, ma tornerò più forte di prima”

Roma, Karsdorp: “Sogno diventato incubo, ma tornerò più forte di prima”

Il ritorno in campo dopo l’infortunio al corno posteriore del menisco, nuovo stop per Rick Karsdrop.

Un’ottima prestazione, i complimenti degli addetti ai lavori e del tecnico Eusebio Di Francesco per Rick Karsdorp, difensore olandese arrivato dal Feyenoord nel corso dell’estate, poi la notizia shock.

Rottura del legamento crociato anteriore, sei lunghi mesi di stop per chi il campo lo era ritornato ad assaggiare proprio ieri sera contro il Crotone all’Olimpico dopo 5 mesi di stop. Dopo il suo arrivo in capitale, lo scorso luglio l’operazione in artroscopia per una lesione del corno posteriore del menisco esterno del ginocchio destro che lo ha tenuto lontano dai campi fino a qualche settimana fa.

Così il classe ’92 olandese aveva accolto la buona prestazione contro i pitagorici, vittoria di misura grazie al rigore di Perotti e 82′ giocati con personalità. Quest’oggi la diagnosi impietosa, ma solo un breve arrivederci ai campi di A. Il 25enne, in queste ore di sconforto, ha tenuto comunque a ringraziare tifosi e compagni di squadra che lo hanno sostenuto: “Ringrazio chi mi sta sostenendo. Il mio sogno si è trasformato in incubo, ma tornerò più forte di prima”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy