Roma, il rammarico di Verdone: “Momento depressivo, vi spiego perché. De Rossi…”

Carlo Verdone, fedele tifoso della Roma, dice la sua sul momento che i giallorossi stanno vivendo

La stagione della Roma si chiude al sesto posto, tra alti e bassi.

Il regista e attore Carlo Verdone, fedele tifoso giallorosso, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha detto con rammarico la sua sulla burrascosa annata dei capitolini: “Non ho mai vissuto un momento così profondamente depressivo insieme agli altri tifosi, così forte, molto dolente. Dovevamo lottare per andare in Champions e invece ci ritroviamo in Europa League… bella soddisfazione. Non si riesce a capire chi prende le decisioni: se il presidente James Pallotta oppure il suo consulente Franco Baldini… Non lo sa nessuno! Non abbiamo punti di riferimento! La confusione è totale”.

Infine, qualche parola anche sull’addio del capitano Daniele De Rossi, che ieri ha giocato l’ultima partita della sua carriera in giallorosso, durata ben diciotto anni: “Mi è dispiaciuto di non essere stato allo stadio Olimpico ieri sera, per salutare De Rossi, ma con il cuore ero in tribuna a fare il tifo. Ringrazio sinceramente Daniele per tutto quello che ha fatto: è sempre stato fedele alla squadra, un giocatore serio che meritava più rispetto. Futuro? Sono certo che non vuole smettere di giocare forse, chissà, andrà a giocare in America, in Cina o in Argentina… È un giocatore ancora valido con allenamenti specifici, una preparazione che è cambiata negli anni… Può ancora fare grandi cose… E poi a 35 anni, oggigiorno, non lo si può considerare vecchio! Vorrà dire che si prenderà le sue soddisfazioni altrove”.

VIDEO Roma-Parma, l’addio di De Rossi è struggente: emozioni e lacrime all’Olimpico per l’ultima in giallorosso di Daniele…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy