Crisi Roma, Frosinone e derby decisivi per il futuro Di Francesco: Conte dice no a Pallotta. La situazione…

Crisi Roma, Frosinone e derby decisivi per il futuro Di Francesco: Conte dice no a Pallotta. La situazione…

Situazione sempre più caotica in Roma, Di Francesco si gioca la sua permanenza sulla panchina giallorossa nelle prossime due partite

Sempre più in bilico il futuro di Eusebio Di Francesco.

Il tecnico giallorosso, messo in discussione dopo la deludente sconfitta contro il Bologna in campionato e dopo il ko in Champions League contro il Real Madrid, si gioca la sua permanenza sulla panchina della Roma nelle prossime due partite: la prima in casa contro il Frosinone, che non potrà essere toppata, la seconda nel fine settimana nell’importantissimo derby contro la Lazio. Due appuntamenti decisivi che, in caso di esito negativo, potrebbero costringere l’ex Sassuolo a salutare la piazza romana.

In questo momento – secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’ -, Di Francesco avrebbe dalla sua parte due alleati molto importanti. Il primo è Monchi, che ha parlato con lui, lo ha rassicurato e addirittura ha poi minacciato di dimettersi in caso di esonero, il secondo è Francesco Totti, che lo ha difeso in tutte le sedi opportune.

Deluso dalla crisi, però, il presidente James Pallotta, che si è detto disgustato dall’ennesima sconfitta. Il numero uno del club capitolino, infatti, starebbe già lavorando per trovare un possibile sostituto. In cima al suo taccuino, ci sarebbe Antonio Conte, ma a quanto pare avrebbe già rifiutato la proposta del club capitolino.

Dunque, adesso bisognerà studiare una nuova soluzione. Attualmente, starebbe prendendo quota il nome di Roberto Donadoni, seguito da quello di Paulo Sousa e Franco Baldini. Seguiranno aggiornamenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy