Palermo, la diagnosi dell’infortunio di Lucca: report clinico del club rosanero e condizioni del bomber. I dettagli

La diagnosi sull’infortunio al ginocchio sinistro occorso a Lorenzo Lucca

palermo

Sospiro di sollievo dopo diverse ore di apprensione e snervante attesa.

L’esplosione calcistica di Lorenzo Lucca è certamente la nota più lieta di una stagione tormentata e deludente per il Palermo di Hera Hora.

Tredici gol ed una crescita costante, sotto il profilo tecnico, tattico e mentale, per il giovane bomber rosanero classe 2000 al suo primo campionato da professionista. Con ferocia, risolutezza e personalità, il ragazzo si è preso la scena, togliendo spessso le castagne dal fuoco prima a Boscaglia e dopo al nuovo tecnico rosanero, Giacomo Filippi. 

Nel cuore della sfida contro il Monopoli al “Veneziani”, recupero del match rinviato causa Covid 19 e giocato mercoledì 7 aprile, Lucca è stato costtretto a lasciare il campo anzitempo per una brutta botta al ginocchio sinistro. Al netto del disagio generato dall’uscita di scena del bomber nella contingenza, il Palermo perderà poi incredibilmente la gara nel finale, subendo la rimonta dei pugliesi a fil di cronometro, genesi e dinamica dell’infortunio occorso al ragazzo hanno suscitato non poca preoccupazione in seno ad area tecnica e dirigenza rosanero.

Il timore di un lungo stop del talentuoso attaccante, vero valore aggiunto in chaive offensiva della compagine rosanero, che ne pregiudicasse l’impiego nella fase topica della stagione in ottica playoff, si è comprensibilmente insinuato nella mente degli stati generali del club.

Secondo quanto emerge dal report clinico pubblicato dal sito ufficiale del Palermo Fc, le indagini strumentali svolte in giornata dal calciatore avrebbero evidenziato un trauma distorsivo al ginocchio sinistro con interessamento della regione posteriore della capsula. Il calciatore ha già iniziato il percorso fisioterapico del caso.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, lo stato sintomatologico sarebbe già in sensibile miglioramento ed il ragazzo non avvertirebbe allo stato attuale particolare dolore. Ovviamente c’è grandissimo scupolo ed altrettanta cautela nella gestione dell’infortunio del gigante di Moncalieri il cui cartellino costituisce patrimonio tecnico nel presente, oltre che finanziario in ottica futura, dall’inestimabile valore per la società siciliana.

Impossibile avventurarsi in previsioni incontrovertibili per quanto concerne i tempi di recupero (si ipotizzano dalle due alle tre settimane) una volta intrapreso il percorso fisioterapico ed il programma di lavoro, l’evoluzione del problema verrà monitorata costantemente. Vigono cauto ottimismo e assoluta prudenza, qualsiasi forzatura temporale potrebbe rivelarsi un boomerang e non sarebbe ragionevole né producente correre rischi di alcun genere.

Nei prossimi giorni si delineerà un quadro certamente più chiaro e preciso in merito alla data del possibile rientro in campo del numero 17 di Filippi ma, salvo colpi di scena, la stagione rosanero di Lorenzo Lucca non dovrebbe essere terminata contro la squadra di Scienza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy