Pescara, pres. Sebastiani: “Manca ancora il giusto salto di qualità, gettato al vento punti importanti”

Le parole del numero uno del club abruzzese sul momento vissuto dai suoi

Il Pescara fermato tra le propria mura dall’Ascoli nel posticipo domenicale della 13a giornata di Serie B.

Gli abruzzesi al momento occupano la seconda posizione in classifica dietro al Palermo che comanda con due lunghezze di vantaggio. Il presidente dei biancoazzurri, Daniele Sebastiani, ai microfoni della redazione di tuttopescaracalcio, ha analizzato il momento vissuto dalla sua squadra.

“Non dobbiamo guardare il rigore e la superiorità numerica. Il portiere dell’Ascoli è stato il migliore in campo, siamo arrabbiati perché abbiamo dominato e una partita così dobbiamo vincerla. Purtroppo dobbiamo fare ancora quel salto di qualità a livello mentale, non dobbiamo pensare che dopo fare un gol abbiamo vinto la partita. Se non segni vieni punito al primo errore e così è stato oggi. Non possiamo permettercelo se vogliamo lottare per qualcosa di importante. Sono un po’ arrabbiato perché con la parità in campo poteva starci il pareggio contro un Ascoli forte fisicamente, però non si è visto in termini di gioco. Se il primo tempo fosse finito 3-0 per noi nessuno poteva dire niente. Sono arrabbiato perché non si possono buttare o punti così. Non è un problema di mercato ma di attenzione. I giocatori vanno in campo e devono capire che non si vince dopo aver segnato un gol”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy