Pescara-Perugia, Pillon: “Sei punti per conquistare i playoff. Rischio esonero? Ci metterò la faccia fino all’ultimo”

Pescara-Perugia, Pillon: “Sei punti per conquistare i playoff. Rischio esonero? Ci metterò la faccia fino all’ultimo”

Le parole del tecnico degli abruzzesi alla vigilia della sfida contro gli umbri

Bepi Pillon presenta la sfida di venerdì sera contro il Perugia.

Il tecnico del Pescara, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato della sfida valida per la 33a giornata di Serie B dove affronterà gli umbri guidati da Alessandro Nesta.

“Pensiamo al Perugia, in una gara nella quale dovremo saper soffrire e mettere in mostra le nostre qualità. Noto nell’ambiente in questo momento un po’ di tensione, a mio avviso doveva esserci lo scorso anno e non ora dove non va drammatizzato nulla. Nel mio piccolo cerco di isolarmi e mettere i giocatori nelle migliori condizioni per giocare, curando i dettagli e facendo restare i giocatori concentrati. Non ci dobbiamo nascondere dietro un dito, ma essere lucidi e dare l’anima per conquistare i playoff. E a questo obiettivo secondo me mancano 6 punti. Certi momenti di difficoltà capitano in un campionato, cerco di risolvere i problemi e non di crearli. Panchina a rischio? Conosco perfettamente il calcio, l’allenatore è il responsabile e se le cose non vanno bene è messo in discussione. Le mie responsabilità me le prendo in pieno, ci metto la faccia e fino all’ultimo farò il massimo per il Pescara. Questo è il mio compito, non conta il singolo ma la squadra. Perché abbiamo avuto una flessione? Non mi prendo alibi, non sono il tipo, ma un aspetto importante sono stati gli infortuni ed altre situazioni che non mi hanno permesso di alternare i giocatori.Sembro più cupo? Sarà un sintomo di vecchiaia (ride, ndr) faccio un lavoro bello per tantissimo ma difficile per altro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy