Pescara, Muntari: “Zeman? Peccato non averlo incontrato prima. Voglio aiutare la squadra a salvarsi”

Le dichiarazioni del centrocampista ex Milan.

Ultimo posto in classifica per il Pescara che domenica affronterà l’Atalanta allo stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia’. Una gara non facile per gli uomini di Zeman, reduci da tre sconfitte consecutive dopo il 5-0 rifilato al Genoa lo scorso 19 febbraio.

Intervenuto ai microfoni di ‘Sky Sport’, il centrocampista dei ‘Delfini’, Sulley Muntari, ha parlato della sua nuova avventura in serie A dopo aver indossato le maglie di Inter e Milan. Queste le sue dichiarazioni: “Voglio dare una mano al Pescara per centrare la salvezza – ha dichiarato il giocatore -. Nulla è ancora deciso quindi lotteremo fino all’ultimo. Zeman? E’ come un padre di famiglia anche se parla poco e piano (ride). Con lui non puoi arrabbiarti e non puoi lamentarti. Devi solo seguirlo e allenarti. Lo avessi incontrato prima, quando ero più giovane…! Lui ti mette a posto. Mourinho? A lui devo tanto. Mi ha dato la chance di giocare in una grande società come l’Inter vincendo il triplete nel 2010. Lo ringrazierò per tutta la vita. Allegri? Ho tuttora un grande rapporto, ogni tanto ci sentiamo, è un grandissimo allenatore. Il mio futuro? Conta solo il presente e non è un modo di dire.  Di certo, continuerò a giocare. Come allenatore non mi vedo proprio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy