Pescara, il presidente Sebastiani: “Vietato alzare l’asticella. Palermo? Non si decide nulla…”

Pescara, il presidente Sebastiani: “Vietato alzare l’asticella. Palermo? Non si decide nulla…”

Le parole del presidente del Pescara al termine della sfida vinta contro il Lecce: “Piedi per terra fino alla fine”

Quattro a due. E’ questo il risultato finale maturato ieri sera fra le mura dello Stadio “Adriatico”.

Una vittoria, quella del Pescara di Bepi Pillon contro il Lecce, conquistata grazie alle reti siglate nel primo tempo da Leonardo Mancuso ed Andrew Gravillon e nella ripresa da Ferdinando Del Sole, entrato in campo al minuto 84 al posto di Manuel Marras e autore di una doppietta nel finale di gara. Un successo che di fatto ha permesso agli abruzzesi di ritrovare la vetta solitaria della classifica di Serie B.

Intervistato ai microfoni di ‘Rete8’ al termine della sfida valida per l’undicesima giornata di campionato, il presidente del Pescara Daniele Sebastiani ha detto la sua in vista della prossima partita, quella contro il Palermo di Roberto Stellone.

“Sì, è stata una serata magica. Ce la siamo un po’ complicata, poi è entrato questo ragazzotto qua (Ferdinando Del Sole, ndr) e ha risolto la partita. Sicuramente avevamo iniziato molto bene contro una squadra che gioca a calcio quindi è uscita fuori una bella partita. Alzare l’asticella? No, ci dobbiamo proprio puntare per terra. Non bisogna alzare assolutamente l’asticella, dobbiamo guardare partita dopo partita – ha dichiarato Sebastiani -. Oggi siamo lì davanti, ce la godiamo come abbiamo sempre fatto dall’inizio. La prossima sarà una partita ancora più importante. Siamo all’undicesima giornata però, quindi non si deciderà proprio nulla. Andiamo a giocarci la partita consapevoli della nostra forza, niente di più. Non dirò mai che adesso cambieranno gli obiettivi e che puntiamo alla Serie A, perché i ragazzi devono rimanere concentrati e con i piedi per terra fino alla fine. Contro il Lecce mi è piaciuto lo spirito di questa squadra che ha fatto delle bellissime giocate e due gol, poi ci siamo un po’ addormentati. Dopo, è vero che loro erano in nove, ma Del Sole ha fatto un gol stupendo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy