Torino-Parma, D’Aversa: “La Serie B? Proprietà genuina, avrà un grande futuro”

Ecco le dichiarazioni del tecnico dei ducali

Parma

Roberto D’Aversa al termine di Torino-Parma.

Il tecnico della formazione ducale si è soffermato ad analizzare l’ennesima prestazione negativa da parte dei suoi, con un 1-0 dettato indubbiamente dalla posizione di classifica dei ducali. Una stagione deludente sotto molteplici aspetti, che ha portato gli emiliani alla retrocessione in Serie B dopo soli tre anni dalla promozione in Serie A. Una vera e propria mazzata per una società che, di recente, ha cambiato anche proprietà affidandosi alle mani sapienti di Kyle Krause. Nonostante questo, D’Aversa resta fermamente convinto che il Parma possa velocemente tornare a competere nel massimo campionato italiano, tenendo in conto che il club gialloblu potrebbe anche non affidargli nuovamente la panchina per la prossima stagione. Ecco le dichiarazioni del tecnico, intervenuto nel post gara ai microfoni di Sky Sport:

Udinese, Carnevale: “Con la Juventus meritavamo di più. De Paul? Rispondo così”

parma

“”Siamo dei professionisti e quindi è normale per comportarci come tali. La partita di stasera rispecchia il campionato che abbiamo fatto, per lo meno da quando sono tornato io. Il Torino non ha dimostrato una superiorità rispetto a noi, manchiamo di carisma e determinazione e questo ha compromesso non solo la partita di questa sera ma diciamo tutto il risultato finale, che oggi ci vede retrocessi matematicamente. Dispiace, dopo un lavoro fatto di quattro anni, purtroppo si torna in una categoria che non fa parte di una città e di una squadra come il Parma. Siamo tutti responsabili di questo. Futuro? Questo pensiero non ce l’ho proprio. Ragiono sul fatto che si è persa l’ennesima partita, non abbiamo concretizzato per la frenesia dettata dalla posizione in classifica. Non penso alla mia posizione. La società si sta strutturando e avrà un futuro roseo, dispiace per la retrocessione perché il club merita di stare in A”.

Serie A, Torino-Parma 1-0: trionfo granata, ducali aritmeticamente in Serie B. La classifica

Chiosa finale di D’Aversa legata alle molteplici situazioni che, nel corso dell’annata sportiva, hanno contribuito ad indirizzare in maniera negativa i risultati e le prestazioni dei ducali: “Credo che ha influito molto la quantità di errori individuali. Non è una questione di gioventù o quant’altro. La sterzata potevamo darla già la seconda partita a Sassuolo dove si vinceva uno a zero al novantatresimo. Poteva cambiare l’esito del campionato, anche se poi abbiamo avuto diverse possibilità di accendere la scintilla. Potevamo saltare fuori da questa situazione, ma gli errori commessi sono tanti. Troppe reti subite da palla inattiva. Finchè si è fatta una partita tattica la squadra ha risposto in maniera positiva, quando si fa sporca poi abbiamo faticato. Sono mancati carisma e personalità, oltre che determinazione. Troppe volte abbiamo preso gol troppo facilmente. Non sono stato bravo io a trasmettere questa voglia di vincere e di mettere attenzione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy