Parma-Frosinone, Sepe: “Napoli, faccio il tifo per te. Se Ancelotti mi chiamasse…”

Parma-Frosinone, Sepe: “Napoli, faccio il tifo per te. Se Ancelotti mi chiamasse…”

Le dichiarazioni rilasciate dal portiere del Parma al termine della sfida contro il Frosinone: “Felice per il pareggio”

“Fortunatamente è finita in parità. Siamo contentissimi di questo, visto come si era messo il secondo tempo. L’importante era non perdere, ci siamo riusciti”.

Parola di Luigi Sepe. Il portiere del Parma, approdato alla corte di Roberto D’Aversa in estate in prestito dal Napoli con diritto di opzione a favore degli emiliani e contro opzione a favore del club di Aurelio De Laurentiis, è intervenuto ai microfoni di SkySport al termine della sfida contro il Frosinone.

Fra i temi trattati dal classe ’91, che ha analizzato la prestazione della sua squadra, anche la possibilità di tornare a vestire la maglia azzurra al termine della stagione.

“Secondo me eravamo un po’ tesi nel primo tempo, sapevamo che era una partita importantissima per la classifica: vincendo oggi saremmo andati a dieci punti sull’Empoli e a undici sul Frosinone. Considerando che siamo quasi alla fine del girone d’andata, sono tantissimi punti – ha dichiarato Sepe -. Però ripeto, per come si era messa siamo felicissimi di non aver perso. A Napoli Ancelotti cambia spesso i portieri? A saperlo prima… (ride, ndr). No, veramente, sono contentissimo di stare qui, di giocare con continuità e di divertirmi. Tuttavia sono ancora del Napoli: in futuro vedremo… Se il mister dovesse chiamarmi, io da tifoso napoletano sarei contentissimo. Però mi deve chiamare, speriamo mi chiami. Se faccio il tifo per il Napoli? Sì, spero vincano martedì e che accorcino le distanze dalla Juventus”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy