Parma-Frosinone, D’Aversa: “Fatto meglio in dieci. Loro badavano solo a non subire…”

Parma-Frosinone, D’Aversa: “Fatto meglio in dieci. Loro badavano solo a non subire…”

Le parole del tecnico del Parma al termine della sfida contro il Frosinone andata in scena questo pomeriggio al “Tardini”

Il tecnico del Parma Roberto D’Aversa è intervenuto ai microfoni di SkySport al termine della sfida contro il Frosinone: 0-0 è il risultato finale maturato questo pomeriggio fra le mura dello Stadio “Ennio Tardini”.

Il coach classe ’75 di ha analizzato la prestazione offerta dai suoi uomini, rimasti in dieci al 61′ in seguito alla scelta da parte del direttore di gara Lorenzo Manganiello di espellere Leo Stulac.

“Per come si è messa la partita, dove abbiamo giocato circa mezzora in inferiorità numerica, credo che si sia fatto meglio proprio quando siamo rimasti in dieci: è successo meno rispetto a quando eravamo in undici. E’ stata una partita molto bloccata, entrambe le squadre ritenevano il risultato molto importante. E’ chiaro che quando una squadra viene qui e bada solo a non subire, cercando di sfruttare le situazioni magari attraverso le ripartenze, diventa tutto più difficile”, ha spiegato.

CONFERENZA STAMPA – “Rosso a Stulac? Un fallo d’irruenza, era in possesso della palla e non ha avuto il tempo di riflettere. Non voleva fare male a nessuno, il rosso è giusto per l’irruenza del gesto ma non perché voleva far male. Se si ha di fronte una squadra che pensa soltanto a non subire, che non ci ha concesso spazi, è difficile creare occasioni importanti. Per come si era messa la partita è un buon risultato anche se volevamo la vittoria, sarebbe significato molto per noi allontanare una diretta concorrente. Bisogna guardare gli aspetti positivi come aver recuperato giocatori importanti. Se mi aspettavo di più da Gervinho? Se ci aspettiamo che faccia sempre gol, le disamine sono sempre negative. Può fare sempre meglio, deve ritrovare la condizione ottimale. Oggi non è stato servito bene. Devo fare i complimenti alla mia squadra, giocare mezzora in undici contro dieci non è facile. Siamo una squadra che ha già conquistato 14 punti e che non ha mai potuto schierare la formazione tipo: è mancato Inglese, poi Gervinho e se togli ad una squadra giocatori così importanti, qualcosa si perde”, ha concluso D’Aversa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy