Inchiesta Spezia-Parma, la richiesta della Procura: due punti di penalizzazione ai ducali, 4 anni di squalifica per Calaiò. I dettagli

Inchiesta Spezia-Parma, la richiesta della Procura: due punti di penalizzazione ai ducali, 4 anni di squalifica per Calaiò. I dettagli

Due punti di penalizzazione al Parma, da scontare per il campionato passato e con l’effetto di annullare la promozione in Serie A: questa la richiesta della Procura Figc oltre alla squalifica di Emanuele Calaiò per 4 anni. I particolari

Due punti di penalizzazione al Parma, da scontare per il campionato passato e con l’effetto dunque di annullare la promozione in Serie A.

Questa è la richiesta avanzata dalla Procura della Federcalcio nel processo avvenuto presso il Tribunale Figc con l’accusa di tentato illecito sportivo, per la vicenda dei messaggi inviati tramite Whatsapp da Emanuele Calaiò ai giocatori dello Spezia.

La Procura, rappresentata dal sostituto Dario Perugini, ha chiesto in subordine 6 punti di penalizzazione, se la corte decidesse di applicare la sanzione per il prossimo campionato.

La Procura della Federcalcio, oltre a chiedere una penalizzazione afflittiva per il Parma (come già detto 2 punti da scontare nel prossimo campionato, con effetto di mancata promozione in A, o in subordine -6 dal prossimo torneo), ha chiesto una squalifica di 4 anni per il tesserato del club ducale Emanuele Calaiò.

L’attaccante della squadra emiliana è accusato di tentato illecito: i suoi messaggi inviati tramite Whatsapp a due giocatori dello Spezia dimostrerebbero, secondo la Procura Figc, la volontà di “ammorbidire” gli avversari in vista di una sfida decisiva per la promozione della società crociata.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Spygor - 1 anno fa

    Che bisogno c’era di mandare quei messaggi ai giocatori dello Spezia?Una stupidaggine che può costare cara…Il problema non è che queste cose non esistono,perfino ai mondiali si vedono..Quanti “biscottini” abbiamo visto?Squadre che non si fanno male?Una tranquilla,che non ha nulla da perdere e un’altra società che ha molto da perdere,ovvio che se si riscontra qualcosa,ti ritrovi la procura addosso…Penso che nessuno neghi il grande campionato che ha fatto il Parma,ma certe cretinate,bisogna evitarle,poi la sentenza,non sarà pesante e il Parma sarà in serie A…Solo che questa società,ha avuto in passato grossi problemi di legalità,probabilmente,bisognerebbe essere un po più furbi..Io squalificherei solo Calaiò per un’anno e lascerei il Parma in serie A,se la vedano poi con il giocatore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cesare Di Buono - 1 anno fa

    L’illecito è stato commesso nel campionato di serie B , e ha danneggiato le società di serie B quindi la penalizzazione va applicata nel campionato dove è stato commesso.
    Una eventuale penalizzazione in serie A avvantaggerebbe altre squadre che nulla hanno a che vedere con gli illeciti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. E quindi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. kemal - 1 anno fa

    …o ancora in subordine 8 punti da scontare nei prossimi 4 campionati…mah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pietro Vetrano - 1 anno fa

    quando si saprà?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter Morana - 1 anno fa

      Più tardi

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy