Deferimenti Parma e Chievo, domani al TFN primo grado di giudizio: i club rischiano la A e il Palermo…

Deferimenti Parma e Chievo, domani al TFN primo grado di giudizio: i club rischiano la A e il Palermo…

Domani in programma l’udienza al Tribunale Nazionale Federale per discutere i deferimenti di Chievo e Parma, nonché dell’attaccante ducale Calaiò: sarebbero in arrivo pesanti sanzioni da parte della Procura Figc, entrambi i club rischiano la Serie A…

Domani è un giorno importante in ottica giustizia sportiva.

Nel corso di un udienza in programma al Tribunale Nazionale Federale verranno discussi i deferimenti a carico di Chievo e Parma con relativa richiesta di sanzioni in merito alle rispettive violazioni normative del Codice di Giustizia Sportiva.

Diversi i capi d’accusa ma eguali probabilità di subire una vera e propria stangata che potrebbe originare una vera e propria rivoluzione nella classifica finale dei campionati di Serie A e B appena conclusi. Con radicali ribaltoni anche sulla composizione delle relative categorie nell’annata calcistica che si appresta ad iniziare.

Il Chievo, accusato di plusvalenze fittizie, e il Parma, a giudizio per tentato illecito sportivo, rischiano la serie A secondo quanto riporta l’agenzia l’Ansa.

Dalla Procura della Figc, sarebbero pronte richieste pesanti in termini di penalizzazione nei confronti dei club coinvolti,  con matrice“afflittiva” ovvero da applicare con effetto immediato sulla stagione appena conclusa.

Due filoni diversi ma che potrebbero nuovamente generare un clamoroso ciclone giudiziario tale da scuotere l’intero panorama calcistico Nazionale.

Il caso del Chievo riguarda una serie di scambi di tesserati con il Cesena,  i due club si sarebbero scambiati solo sulla carta ben 30 calciatori generando plusvalenze fittizie oltre 25 milioni di euro, secondo l’accusa della Procura Federale.

Il deferimento inflitto al Parma, com’è noto, è inerente ad alcuni sms più che sospetti inviati da Emanuele Calaiò, bomber ducale, ai calciatori dello Spezia prima della gara decisiva per la promozione emiliana, dello scorso 18 maggio in occasione dell’ultimo turno di regular season. L’accusa è quella di aver “posto in essere atti diretti ad alterare il regolare svolgimento e il risultato finale della gara suddetta, tentando di ottenere un minor impegno agonistico da parte dei calciatori dello Spezia Calcio, Filippo De Col e Claudio Terzi, per assicurare alla propria squadra il risultato favorevole dell’incontro, e, in particolare, inviando a tal fine a Filippo De Col, qualche giorno prima della gara, messaggi a mezzo dell’applicativo di messaggistica WhatsApp”.

Ragion per cui per il calciatore ex Napoli e Siena, si configura la violazione dell’articolo 7 del Codice di Giustizia Sportiva (tentato illecito sportivo) e di riflesso stessa sorte toccherà anche al Parma Calcio 1913 per il principio della responsabilità oggettiva.

Domani il Tribunale Federale nazionale della Federcalcio dovrà occuparsi di entrambe le vicende: per quanto concerne la posizione del Parma in caso di sanzioni significative e conformi al capo di imputazione oggetto del deferimento, scatterebbero i punti di penalizzazione da scontare nel campionato di Serie B appena concluso.

Provvedimento che riscriverebbe totalmente la classifica finale nelle zone alte della graduatoria e rivoluzionerebbe il lotto delle partecipanti al torneo di massima serie 2018-2019. Da quarta classificata e finalista dei play-off promozione, il Palermo torna clamorosamente a sperare nel ripescaggio…

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giano - 2 anni fa

    Il tentativo di illecito, anche se camuffato dal tono goliardico, è molto evidente.
    Se il Parma non viene riportato in serie B, il calcio è finito. Secondo me, rischia addirittura di essere portato all’ultimo posto della classifica del campionato appena concluso e quindi retrocesso in serie C.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sbt5 - 2 anni fa

    Quello che mi domando è se puta caso il Palermo viene ripescato in serie A con quale squadra affronteremo il campionato ? Con i giocatori provenienti dalla primavera ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MZ.vaivia - 2 anni fa

    Magari mi sbaglio, ma vuoi vedere che con la scusa faranno la serie A a 18 squadre e se ne sbattono del Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giancarlo Saccone - 2 anni fa

    È programmata la risalita in A del Parma, scordatevi che venga riportata in B. Gli daranno al massimo una penalizzazione in A di una decina di punti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabrizio Arcoleo - 2 anni fa

    Nessuna andrà in b

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Salvatore Manca - 2 anni fa

    Ti sbagli,zamparini vende perche servono soldi.e poi neanche li voglio per la serie C questi:tranne Coronado.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Michele Prosa - 2 anni fa

    Buon giorno non illudiamoci perché già sanno tutto ,e poi Zamparini già per vendersi i migliori che aveva in rosa lo sa già che il Palermo rimane in B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13650424 - 2 anni fa

      E questo e vero !!!!
      Che truffa schifo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Anna Maria Amaride - 2 anni fa

    Tranquilla finisce a tarallucci e vino e solo per salvare la faccia di m….che hanno. Forse un giorno come la retrocessione del Palermo ma non della Fiorentina e altro ancora chiederanno scusa. Forse!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mario Di Gregorio - 2 anni fa

    La procura federale nazionale darà conferma di tutto quello che è successo il Parma andrà in B con 10 punti di penalità 100%

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele Di Blasi - 2 anni fa

      come fai ad essere così certo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. salbar - 2 anni fa

    Solita bolla di sapone….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Emanuele Drago - 2 anni fa

    La pantomipa continua

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Antonio Amuso - 2 anni fa

    Io caso Foggia farà giurisprudenza. Penalizzeranno il Parma ma in Serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco Trapani - 2 anni fa

      Il Foggia è stato penalizzato per illecito amministrativo, qui il Parma è deferito per illecito sportivo.. quindi parliamo di due tipi di illeciti diversi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Antonio Amuso - 2 anni fa

      Francesco Trapani il principio giuridico è identico ed è questo che devi guardare , infatti sarà basato su questo la difesa del Parma , poi il tribunale può decidere diversamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Antonio Amuso - 2 anni fa

      mi riferisco alla afflittività della pena che nel caso Foggia nnn è stata data ovvero la retrocessione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. user-5345498 - 2 anni fa

      Il caso Foggia, con quello del Parma, non c’entra niente…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Gaetano Covais - 2 anni fa

    Intanto tutte le testate nazionali anticipano sanzioni pesantissime. Non mi voglio illudere ma di solito alcuni giornali non sbagliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Marta Di Tusa - 2 anni fa

    Rischiano hai detto bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy