Caso Parma, avv. Di Cintio: “Cinque punti di penalizzazione eccessivi. Calaiò…”

Caso Parma, avv. Di Cintio: “Cinque punti di penalizzazione eccessivi. Calaiò…”

L’avvocato Cesare Di Cintio, esperto di diritto sportivo, ha espresso la sua opinione in merito alla sentenza sul caso Parma

L’opinione di Cesare Di Cintio.

L’avvocato esperto in diritto sportivo, intervenuto ai microfoni de Il Giornale di Sicilia, ha commentato la sentenza del Tribunale Federale Nazionale relativa all’inchiesta sul caso Spezia-Parma: “Il Tribunale federale ha ritenuto esserci stato un tentato illecito sportivo e sulle base delle prove ha condannato il Parma a cinque punti di penalizzazione, che a mio avviso sarebbero anche eccessivi. Perché se è vero che il tentativo viene equiparato al fatto commissivo, dall’altro lato è anche vero che mai sono state comminate pene di questa entità. Inoltre la condanna a due anni di squalifica per Calaiò giunge mediante l’applicazione di attenuanti generiche, dato che la pena minima in questi casi è di quattro anni. A questo punto, la sanzione per la società non mi sembra commisurata alla pena dimezzata al tesserato“.

Dal suo punto di vista, infatti, esiste la possibilità che i ducali possano ottenere uno sconto della pena: “Nel merito è stato riconosciuto l’illecito, ma se non è ritenuto così grave per il calciatore, è da capire come tale attenuante non sia stata applicata alla società. Se è vero che la sanzione discende alla società in merito al principio della responsabilità oggettiva, nel momento in cui il calciatore viene condannato a due anni di squalifica con l’applicazione di attenuanti, allora l’applicazione dei cinque punti di penalizzazione potrebbe essere anche eccessivamente severa“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tis - 2 anni fa

    Mamma mia che espertone!! E se l’errore sta nel concedere le attenuanti generiche a Calaiò?La verità che la sentenza fa ridere perchè se esiste il reato da parte di Calaiò (cosa indiscutibile) la pena per responsabilità oggettiva è automatica e, dovendo essere sostanzialmente afflittiva, DEVE essere irrogata con riferimento al campionato di riferimento.La sanzione in serie A è sostanzialmente premiante, invece. Mandate tutti i messaggi che volete (soprattutto giocatori a fine carriera) tanto la promozione è comunque salva. Ah, poi tirate tutti palloni in campo durante la partita, al massimo ti fai due turni a porte chiuse ma vinci le partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy