Zamparini (integrale): “Palermo, la nuova proprietà non capisce un cavolo di calcio”

Il presidente dimissionario a Radio Kiss Kiss: “Resterò nel consiglio d’amministrazione del club rosanero, farò da consulente perché la nuova proprietà non ne capisce un cavolo”.

L’Italia? Un disastro

“Dal punto di vista amministrativo, l’Italia è un disastro: non riusciamo a esprimere il calcio che vediamo all’estero. E’ veramente patetico vedere che il calcio diventa un serbatoio di interessi economici e non di valori. Quando sono entrato nel calcio non c’erano i presidenti attuali”.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pallavicino - 4 anni fa

    La cosa mi puzza un poco. Se uno vende la società ad una cordata e deve restare supervisore non credo che rilascerebbe certe interviste. Non è che a pensar male pur facendo peccato ci azzecco? Questa mi sembra una manovra per far riavvicinare la gente allo stadio e tifare per aiutare la squadra, la sua squadra, perchè sin quando rimane non sarà mai il mio Palermo ma la zamparinese che gioca ospite alla Favorita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuseppe Sabatino - 4 anni fa

    Bella considerazione con queste uscite colorite 😉 rimarrà a tessere le fila e ci sarà un Presidente solo d’immagine 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Guido Pitarresi - 4 anni fa

    Che vuole dire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuseppe Cucchiara - 4 anni fa

    Io di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sento puzza

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy