Venezia, il dg Scibilia: “Caso Palermo? Siamo sconcertati. La squadra era pronta ad andare in vacanza”

Venezia, il dg Scibilia: “Caso Palermo? Siamo sconcertati. La squadra era pronta ad andare in vacanza”

Il direttore generale dei Lagunari ha commentato la decisione della FIGC di rinviare l’udienza per decidere il futuro dei rosanero

Ancora incerto il futuro del Palermo.

Nella giornata di oggi era attesa l’udienza della Corte Federale d’Appello, che doveva deliberare in merito al ricorso presentato dal club rosanero: l’obiettivo della società era quello di ribaltare la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, che aveva condannato gli uomini di Delio Rossi alla retrocessione in Serie C.

Tantissimi tifosi del Palermo si sono riuniti e hanno raggiunto Roma per continuare la loro protesta davanti la sede della FIGC, al fine di far comprendere ai diretti interessati la loro volontà di ottenere giustizia.

VIDEO Palermo, il giorno della sentenza: i cori degli ultras rosanero di fronte alla Corte Federale d’Appello

Poco dopo però la FIGC, tramite un comunicato ufficiale, ha annunciato lo slittamento dell’udienza al 29 maggio e dunque bisognerà ancora attendere per scoprire le sorti del Palermo.

Palermo in Serie C, la FIGC prende tempo: rinviata l’udienza, il comunicato ufficiale

Anche il Venezia attende con ansia la decisione della CFA dal momento che, nel caso in cui venisse confermata la sentenza, otterrebbe la permanenza in Serie B senza avere l’obbligo di giocare i playout. A commentare la decisione della FIGC è dunque intervenuto anche Dante Scibilia, direttore generale dei Lagunari, che nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Trivenetogoal ha espresso il suo dissenso in merito allo slittamento dell’udienza: “Siamo sconcertati perché adesso dovremo aspettare altri sei giorni e, per forza di cose la squadra non potrà essere mandata in vacanza. La prossima settimana i ragazzi si alleneranno regolarmente, ma ci chiediamo che senso possa avere tutta questa attesa e come sia possibile immaginare di giocare un eventuale spareggio per la salvezza a 20-25 giorni dalla fine del campionato. Stiamo valutando con i nostri legali il da farsi, è chiaro a tutti che questa situazione stia penalizzando anche società come noi, che rimangono in sospeso“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Superpippo - 1 anno fa

    Ed io sono schifato del vostro comportamento. Vi siete salvati per 2 rigori regalati nella penultima partita, una quasi farsa contro il Carpi ed una sentenza pilotata che ha estromesso il Palermo. Vergogna, non avete nemmeno la dignità di tacere per il regalo che vi siete fatti. E non toccate Zamparini che al vs cospetto é un gigante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-5345498 - 1 anno fa

    Avete anche il coraggio di sentirvi sconcertati?!? Ma vedi che cose…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy