Stellone: “Risultato troppo pesante, dobbiamo ripartire immediatamente. Contro il Lecce…”

Stellone: “Risultato troppo pesante, dobbiamo ripartire immediatamente. Contro il Lecce…”

Le dichiarazioni del tecnico rosanero Roberto Stellone al termine del match contro il Crotone

Il Palermo incassa una sconfitta allo ‘Scida’ contro il Crotone, nella ventiseiesima giornata del campionato di Serie B.

Il tecnico rosanero Roberto Stellone, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, ha analizzato la sfida e si è espresso riguardo al momento che la sua squadra sta vivendo:
Dobbiamo analizzare gli errori di oggi e ripartire immediatamente. Nel primo tempo la squadra non mi è piaciuta proprio, ma reputo il 3-0 finale un risultato troppo pesante. Nei primi venti minuti del secondo tempo stavamo facendo bene e quindi ho pensato fosse giusto non cambiare modulo e interpreti. Quando poi stavamo per mandare in campo Trajkovski è arrivato il loro secondo gol e successivamente ci siamo sbilanciati, incassando anche la terza rete. Gli obiettivi naturalmente non cambiano, dobbiamo cercare di dare qualcosa in più tutti. Dispiace perché vincendo avremmo potuto accorciare le distanze dal Brescia e staccare il Benevento. Adesso però voltiamo pagina e pensiamo alla partita importantissima con il Lecce. Contro i pugliesi sarà una sfida fondamentale per la classifica e per il morale“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eebfar - 8 mesi fa

    Risultato troppo pesante ?
    No ! Le partite le vediamo tutti e con gli alibi , i se e i ma, non si va mai da nessuna parte.
    E non c’entra niente neanche l’arbitro.
    Il risultato pesa, rappresenta una ferita per tutti, ma è giustissimo e alla fine poteva essere ancora più pesante.
    Stendiamo quindi un velo pietoso su come ha giocato la squadra e stop.
    Se col Brescia eravamo in 23.000, sabato dovremmo essere in 30.000 , proprio per voltare pagina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. spargi49 - 8 mesi fa

    Alle troppe parole non corrispondono i fatti, manchiamo sempre l’appuntamento decisivo,la manovra è troppo lenta e non permette di liberare l’uomo al tiro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy