Simplicio: “Cavani? A Palermo molti dicevano che non avrebbe fatto strada. Ero tra i pochi che…”

Simplicio: “Cavani? A Palermo molti dicevano che non avrebbe fatto strada. Ero tra i pochi che…”

Le parole dell’ex centrocampista del Palermo, Fabio Simplicio: “Edinson arrivò in Italia con l’obiettivo di diventare quel che è oggi, tutto ciò che ha ottenuto è strameritato”.

In questi giorni, negli ambienti palermitani, si è tornati a parlar di lui stilando la fatidica Top 11 dell’era Zamparini che volge (almeno, dovrebbe volgere) al termine. Edinson Cavani non può essere escluso dai migliori talenti portati dall’imprenditore friulano in rosanero.

Finisce l’era Zamparini a Palermo: da Pastore a Dybala, le 12 scommesse vinte dall’ex presidente. C’è una new entry

Dell’uruguaiano ha parlato anche Fabio Simplicio, suo compagno ai tempi del Palermo. “Sono stato quello più vicino a lui quando arrivò a Palermo, tant’è che l’amicizia c’è tuttora ed è grande. Abbiamo condiviso tanti momenti insieme, pranzavamo e cenavamo insieme. Non ho mai avuto dubbi sul suo pontenziale – racconta a CalcioNapoli24 -. In molti dicevano che non avrebbe fatto strada nel calcio europeo, ma io era tra i pochi che sapevano quale sarebbe stato il suo percorso. Era un giocatore differente, lavorava tantissimo e ad altissimi livelli. Lui arrivò in Italia con l’obiettivo di diventare quel che è oggi, tutto ciò che ha ottenuto è strameritato. Ho sempre creduto nelle sue qualità, presto lotterà concretamente per il pallone d’oro”.

Zamparini: “Palermo, a Torino col nuovo presidente. Lopez e Trajkovski…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy