Roccella, il presidente Misiti: “Abbiamo giocato come il Palermo. Giocare al Barbera emozione unica”

Roccella, il presidente Misiti: “Abbiamo giocato come il Palermo. Giocare al Barbera emozione unica”

Il presidente del Roccella, Maurizio Misiti, ha commentato la sconfitta subita contro il Palermo

Parla Maurizio Misiti.

Al termine del match contro il Palermo (terminato 1 a 0 in favore dei rosanero grazie al calcio di rigore trasformato da Floriano), il presidente del Roccella, intervenuto in zona mista, ha commentato così la prestazione dei suoi uomini:

Un rammarico per il rigore sbagliato, però sono felicissimo per la prestazione della mia squadra al Barbera. Per me è stata la migliore partita che ho visto da quando sono presidente del Roccella. Entrambe le squadre hanno dato il meglio del meglio, nessuna poteva permettersi lo sbaglio di fare un errore e perdere: il Barbera era addosso a Pergolizzi, il Roccella deve trovare i punti per salvarsi ma non doveva farlo qui al Barbera. Spero che da domenica prossima inizi il nostro campionato per raggiungere l’obiettivo salvezza. Ho fatto i complimenti ai miei ragazzi per la prestazione. L’attaccante l’abbiamo, ed è quello che ha sbagliato il rigore: non ce lo spieghiamo, ha giocato in Serie A e in Serie B. Puntiamo tutto su di lui, in cinque partite ha fatto cinque gol, è un ottimo attaccante. Voleva fare il gol ‘da Serie A’, ma non puoi farlo qui a Palermo. Devi pareggiare la partita e regalare un sorriso al Roccella. Entrare al Barbera è un’emozione grandissima, ogni squadra che viene qui vede uno stadio meraviglioso: qualsiasi giocatore cerca di dare una spinta in più per fare bella figura. Non abbiamo sfigurato, abbiamo fatto un’ottima partita. Il rigore? Entrambi erano dubbi, non riesco a capire perché è stato annullato il gol. Il Palermo ha segnato il rigore, noi invece no: questo è stato il calcio. Non mi hanno spiegato perché hanno annullato il gol, sembrava regolare ma non siamo noi a decidere. Abbiamo subito un paio di errori nel girone d’andata, la mia squadra ha una classifica bugiarda, potremmo avere 6/7 punti in più. Abbiamo dimostrato di poter giocare come giocare il Palermo, questi errori ci penalizzano. Il pareggio era giusto, ma va bene così. Il sindaco ci sta molti vicini, è stato invitato da Mirri e Orlando: per noi venire qui è un pezzo di storia che non dimenticheremo mai. Ho ricevuto un grande abbraccio dal Palermo, ho molti amici qui ed è la mia seconda squadra“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy