Rino Foschi: “Zamparini, retrocessione in B del Palermo e Baccaglini. Davor Curkovic…”

Rino Foschi: “Zamparini, retrocessione in B del Palermo e Baccaglini. Davor Curkovic…”

L’intervista in versione integrale all’ex direttore sportivo del Palermo, Rino Foschi.

Foschi

Stagione ormai conclusa (ammesso che sia iniziata) per il Palermo che ieri ha ricevuto anche il responso dell’aritmetica: l’anno prossimo ripartirà dalla Serie B.

“L’anno scorso – ha detto Rino Foschi a Tgsla squadra si era salvata per tante coincidenze, ricordiamoci i rigori sbagliati dal carpi contro la Lazio. Qualcuno si è fatto forte della salvezza scorsa. Avevo detto al presidente che si dovevano fare certe operazioni e c’erano delle esigenze. Non sono riuscito ed è andato così. La squadra era incompleta, non c’è stata pazienza. Nel 2015-16 c’è stato solo un colpo di fortuna. Quest’anno è stato trascurato quello che si doveva fare. Sapete come sono legato sempre al Palermo. Sono tornato in estate e ho dovuto lasciare. Sono convinto che se tenevamo duro ce la potevamo fare. Mi sento un po’ in colpa”. L’attuale dirigente del Cesena racconta i colpi che aveva in mente di fare e che invece Zamparini non ha avallato. “Chichizola, Pinilla e Cigarini? Avevo preso un portiere e il presidente ha detto che era sbagliato. C’era qualcuno che gli suggeriva erratamente, io so la fiducia che Zampa aveva in me. Sicuramente il Palermo aveva bisogno di 3 giocatori esperti, uno per ogni reparto. Ma è andata così. Probabilmente io dovevo stare più sul pezzo e lottare di più, le cose sono andate così“, ha detto Foschi che poi si è espresso in merito a Davor Curkovic, Baccaglini e…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gaetano Marotta - 2 anni fa

    Non mi vengano a raccontare che Zamparini si è fatto infinocchiare dagli slavi (Curkovic etc.) perché sono cazzate, a lui averli come “amici” conveniva perché gli portavano scarsoni pi na manciata ri pasta. Ognuno ragiona con la sua testa, figuriamoci lui che è un imprenditore con tantissima esperienza alle spalle e che per di più è una vecchia volpe. Foschi gli ha proposto Cigarini e Borriello che a questo Palermo sarebbero serviti come il pane e che avrebbero fatto bene in condizioni normali, Zamparini ha detto no perché il suo scopo era appunto non uscire soldi e finire in Serie B. Obiettivo raggiunto! Ora si livassi i ravanzi ca già si fici schifiare abbastanza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy