Rinaudo: “Il Palermo sta dando un segnale al campionato, bisogna fare un plauso a Foschi, Stellone e la squadra”

L’ex difensore rosanero elogia il lavoro svolto dalla società di viale del Fante

Palermitano doc.

La lunga carriera di Leandro Rinaudo ha portato l’ex difensore, nativo del quartiere Kalsa, a girare l’Italia in lungo ed in largo. Intervistato da Tuttomercatoweb, il classe 1983 ha parlato della stagione che sta vivendo la squadra rosanero: “È una delle squadre più attrezzate della Serie B. Con tutti i problemi societari che ci sono stati bisogna fare un plauso a Foschi, Stellone e la squadra. Il Palermo sta dando un bel segnale al campionato“.

Ad inizio stagione Rinaudo svolgeva il ruolo di direttore sportivo della Cremonese, poi l’esonero: “Devo dire la verità, non me l’aspettavo. In quel momento della stagione l’ho vista come una scelta poco costruttiva. Ma bisogna accettare le decisioni della società, prenderne atto e andare avanti. Quest’esperienza mi servirà per capire tante cose. Ho fatto tutto in modo professionale per cercare di far raggiungere gli obiettivi prefissati. Ciò che conta è aver fatto tutto all’insegna della massima lealtà, come ho cercato di fare. Un incidente di percorso fa parte del gioco. Cosa non è andato? È stato un anno difficile per tutti. Nel calcio non c’è niente di così scontato, lo hanno dimostrato tante società. Qualcosa non è andata ed è giusto prendersi le responsabilità, ma non vedo nulla di anomalo nel mondo del calcio. Per raggiungere dei risultati ci vogliono diverse componenti e le giuste alchimie: quando cambi tanto ci vuole del tempo. La Cremonese quest’estate finito il mercato ha ricevuto elogi da stampa e addetti ai lavori. Alcune cose non sono andate per il verso giusto. Ci può stare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy