Porchia-Mediagol: “Vittoria merito di tutto lo staff, superati tutti gli ostacoli. Ci sono tre gioielli…”

Porchia-Mediagol: “Vittoria merito di tutto lo staff, superati tutti gli ostacoli. Ci sono tre gioielli…”

L’intervista esclusiva al responsabile del settore giovanile del Palermo, Sandro Porchia, tra gli artefici della vittoria del campionato da parte della formazione Primavera rosanero guidata da Giuseppe Scurto

Una promozione sudata, meritata e sofferta. Traguardo estremamente prestigioso quello raggiunto dalla formazione Primavera del Palermo guidata da Giuseppe Scurto.

Decisivo il contributo, ai fini del compimento di una vera e propria impresa sportiva, del responsabile del settore giovanile del club di Viale del Fante, Sandro Porchia, che in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, ha analizzato la straordinaria stagione dei gioielli del vivaio rosanero.

“Noi siamo i primi tifosi. Speriamo che la prima squadra ottenga anch’essa la promozione diretta in serie A. La nostra è una squadra che ha un valore morale altissimo perché a metà percorso eravamo a sette punti dal Cagliari con un campionato equilibratissimo verso l’alto con il solo Avellino che è rimasto fanalino di coda. sebbene in molte partite meritasse di più. Tutte le squadre erano difficili da affrontare, il credo del mister è quello di non mollare mai e di avere una grandissima intensità durante la partita. Non ha avuto un modulo specifico ma ne ha cambiati un po’ nel corso dell’intero campionato, di sicuro ci sono dei ragazzi che hanno avuto una crescita costante e in talune occasioni sono stati convocati anche in prima squadra. Mi riferisco a Simone Santoro, Agostino Rizzo e Toni Gallo, anche se io nominerei tutti quanti perché ognuno di loro è stato l’artefice di tante soddisfazioni e del raggiungimento di questo obiettivo. Anche chi ha giocato meno ha avuto merito perché l’allenamento quotidiano è stata affrontato sempre al massimo. Durante la stagione abbiamo anche avuto alcune difficoltà però non ci siamo mai fermati e abbiamo cercato di andare sempre oltre, c’è stato un grande lavoro da parte di tutti i componenti dello staff. Torneo di Viareggio? Non parteciparvi lo scorso anno è stata una decisione societaria presa in sintonia con il club, ci siamo concentrati sul campionato. Sappiamo tutti che vetrina importante è il torneo di Viareggio. Ma il campionato è altrettanto importante, formativo e stimolante in egual misura. Le risorse per il settore giovanile sono fondamentali, il prossimo anno sarà una stagione stimolante e complicata perché affronteremo squadre che giocheranno la Youth League e le migliori sedici del ranking degli ultimi cinque anni. Sappiamo benissimo che sarà un campionato diverso ma sapremo affrontarlo al meglio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy