Pescara, Sebastiani: “Palermo? Decisione Lega B giusta. Sentenza difficilmente ribaltabile”

Pescara, Sebastiani: “Palermo? Decisione Lega B giusta. Sentenza difficilmente ribaltabile”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Pescara sulla situazione relativa al Palermo Calcio, in attesa del secondo grado di giudizio

Poco più di nove ore e sarà Verona-Pescara, match valido per la seconda semifinale d’andata dei playoff di Serie B.

Intervistato ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb’, il presidente del Pescara Daniele Sebastiani si è espresso in vista della sfida in programma alle ore 21 allo Stadio “Marcantonio Bentegodi”. Ma non solo; perché il numero uno del club abruzzese ha detto la sua anche sulla situazione delicata vissuta dal Palermo Calcio, in attesa del secondo grado di giudizio in seguito alla sentenza del Tribunale Federale Nazionale della Figc che ne ha decretato la retrocessione in Serie C per presunti illeciti amministrativi.

“Playoff in corso senza aspettare il secondo grado di giudizio del Palermo? Credo che sia giusta la decisione della Lega. Dispiace per la città, la squadra però se qualcuno ha fatto degli errori… Ci sono le partite, tante squadre hanno nazionali nella rosa. Riteniamo sia corretta la decisione presa dalla Lega B. Se dovesse essere ribaltata la sentenza di primo grado si rigiocherebbero le partite? Beh, vorrà dire che se il Palermo dovesse vincere l’appello si rigiocherebbero le partite. Ma una sentenza di primo grado del genere credo sia difficilmente ribaltabile”, sono state le sue parole.

“Quanto crediamo nella promozione? Sono rimaste quattro squadre forti. Ce la giochiamo. Inizialmente sapevamo di avere una squadra in grado di lottare per i playoff. E quando sei ai playoff te la devi giocare. Dobbiamo cercare di finire con la ciliegina”, ha concluso Sebastiani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy