Perugia-Palermo, rosanero a caccia del riscatto: le scelte di Stellone. Il tecnico ha un dubbio…

Il tecnico Roberto Stellone potrebbe optare per il ritorno alla difesa a tre, schierando Salvi nel ruolo di centrale: le probabili formazioni di Perugia-Palermo

Poco meno di tre ore e sarà Perugia-Palermo, match valido per la ventitreesima giornata del campionato di Serie B.

Reduce dal pareggio contro il Foggia, la squadra di Roberto Stellone ha conquistato il primo punto del 2019 dopo due sconfitte di fila. Un punto in tre partite. Un bottino tutt’altro che positivo, figlio dell’attuale tornado societario. Troppi i dubbi, le incognite, i timori per il presente e per il futuro. Chiare, invece, le dichiarazioni e lo sfogo di Giuseppe Bellusci al termine della sfida andata in scena lunedì sera al “Renzo Barbera”.

Una partita che di fatto, alla luce del risultato finale (0-0), ha regalato il primato in classifica al Brescia di Eugenio Corini  che vive un momento di straordinaria condizione psicofisica – ma che potrebbe rappresentare un vero e proprio spartiacque. “Lo sfogo di Bellusci ci ha uniti ancora di più. Le sue parole hanno dato una scossa alla squadra e tutto l’ambiente”, ha spiegato lo stesso Stellone alla vigilia del match.

La compagine siciliana, intanto, nei giorni scorsi è partita alla volta di Roma per preparare con maggiore serenità la gara contro gli uomini di Alessandro Nesta, in programma alle ore 15 allo Stadio “Renato Curi”. L’obiettivo, dopo il recente passo falso, è quello di riprendere il percorso vincente che ha condotto Bellusci e compagni in vetta alla classifica al giro di boa.

Fra i convocati, anche Stefano Moreo e Ilija Nestorovski, quest’ultimo fermo ai box dallo scorso dicembre. Tuttavia, entrambi con ogni probabilità partiranno dalla panchina.

Stellone, per l’occasione, potrebbe scegliere di cambiare modulo e riproporre il 3-5-2 o disegnare l’ormai familiare 4-3-2-1. Brignoli tra i pali, Rispoli e Aleesami esterni bassi di una linea difensiva a quattro completata dalla coppia di centrali Bellusci-Szyminski. Jajalo schermo, leader e polo catalizzatore della manovra in mediana, affiancato da Haas e Chochev (in ballottaggio con Fiordilino) nel ruolo di intermedi. Tandem fantasia sulla trequarti Trajkovski-Falletti alle spalle di Puscas, nel ruolo di unico vero terminale offensivo.

Qualora il tecnico originario di Roma decidesse di optare per una difesa a tre, un modulo certamente più compatto e prudente con un centrocampo più folto, uno tra Falletti e Trajkovski rischierebbe l’esclusione. Salvi, invece, potrebbe essere dirottato nel ruolo di centrale, considerata la contemporanea assenza di Rajkovic e Pirrello.

Di seguito, le probabili formazioni.

PERUGIA (4-3-1-2) – Gabriel; Mazzocchi, El Yamiq, Cremonesi, Felicioli; Kingsley, Bianco, Dragomir; Verre; Han, Sadiq. All.: Alessandro Nesta.

PALERMO (4-3-2-1) – Brignoli; Rispoli, Bellusci, Szyminski, Aleesami; Haas, Jajalo, Chochev; Falletti, Trajkovski; Puscas. All.: Roberto Stellone.

In alternativa

PALERMO (3-5-2) – Brignoli; Salvi, Bellusci, Szyminski; Rispoli, Haas, Jajalo, Chochev, Aleesami; Falletti, Puscas. All.: Roberto Stellone.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 2 anni fa

    4 4 2 invece

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy