Partita della Vita: il 6 maggio al Barbera si gioca per gli altri, il primo biglietto è per Papa Francesco

La sfida di beneficienza andrà in scena il prossimo 6 maggio allo Stadio Renzo Barbera.

Il biglietto numero uno della Partita della vita, in programma il 6 maggio allo stadio Renzo Barbera di Palermo, sarà consegnato il prossimo 3 maggio a Papa Francesco. Il Santo Padre riceverà, infatti, in Vaticano in udienza privata mercoledì prossimo una delegazione del Comitato organizzatore e della Faip, la Federazione delle associazioni italiane dei paratetraplegici alla quale andrà in beneficenza l’incasso dell’evento. A dare la notizia oggi, durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, è stato Antonio Iacono, responsabile del progetto regionale sulle Mielolesioni traumatiche e non. La Partita della vita sarà un happening di sport e spettacolo per sostenere i diritti delle persone con lesioni al midollo spinale. Non sarà solo un evento calcistico, di intrattenimento e di beneficenza, ma anche un momento di sensibilizzazione e di informazione su una tematica che in Italia interessa circa 90mila persone. Tanti sono, infatti, i soggetti con lesioni midollari nel Paese. L’appuntamento del 6 maggio, che avrà inizio alle 20, è promosso dall’Azienda ospedali riuniti Villa Sofia – Cervello, capofila del progetto regionale sulle Mielolesioni, in collaborazione con la Federazione delle associazioni italiane dei paratetraplegici (Faip) e CittadinanzAttiva. Scenderanno in campo la Nazionale Medici, la Nazionale Attori, la Selezione regionale della Polizia Municipale e il Football club antimafia. In campo ci saranno, tra gli altri, Raimondo Todaro, Giorgio Pasotti, Enrico Lo Verso, Franco Oppini, Giulio Base.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy