Palermo, un campionato segnato dal Covid: a rischio anche la gara contro il Foggia. Le ultime

La gara Palermo-Foggia, in programma lunedì sera, potrebbe non giocarsi

“Un campionato segnato dal virus”.

Titola così l’edizione odierna del “Giornale di Sicilia”, che punta i riflettori su Palermo-Foggia, partita in programma lunedì sera allo Stadio “Renzo Barbera”. Gli uomini di Giacomo Filippi rischiano concretamente di restare ancora fermi. Nella giornata di ieri, il club pugliese ha comunicato la positività al Covid-19 di dieci calciatori, che si trovano attualmente in isolamento domiciliare.

Oggi, invece, è atteso l’esito degli esami molecolari a cui si è sottoposto l’intero gruppo squadra: se dovessero emergere nuove positività, il rinvio sarà certo poiché il Foggia potrebbe non avere a disposizione il numero minimo di calciatori disponibili previsti dal regolamento, ovvero tredici. Inoltre, i pugliesi non hanno ancora utilizzato il ‘jolly’ previsto, con la richiesta di rinvio che può essere presentata dalla società entro sabato sera. Tuttavia, “il piano di lavoro del Foggia, al momento, resta invariato”, si legge. E i calciatori negativi continueranno ad allenarsi.

Intanto, il Palermo potrebbe ritrovarsi a stare fermo per ben 21 giorni. La compagine rosanero non scende in campo dallo scorso 13 marzo. Dopo il match contro la Paganese, sono arrivati il turno di stop per l’esclusione del Trapani e il rinvio della sfida contro il Monopoli. Pertanto, quella di lunedì sera potrebbe essere la sesta gara del Palermo rinviata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy