Palermo: tra svizzeri e americani per la cessione spunta anche Sagramola. L’ex dirigente rosanero…

Palermo: tra svizzeri e americani per la cessione spunta anche Sagramola. L’ex dirigente rosanero…

Oltre ai già noti rappresentanti di un fondo svizzero e gli imprenditori americani, anche l’ex dirigente rosanero Rinaldo Sagramola sarebbe interessato a rilevare il Palermo Calcio

Nuovi e importanti sviluppi per ciò che concerne la cessione del Palermo Calcio da parte del patron Maurizio Zamparini.

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, oltre ai già noti rappresentanti di un fondo svizzero e gli imprenditori americani, anche l’ex dirigente rosanero Rinaldo Sagramola, passato alla Sampdoria nel 2012, sarebbe interessato a rilevare il club siciliano.

Di seguito quanto scritto dal quotidiano sopracitato in merito alla questione:

In questi giorni Zamparini ha ospitato a casa sua i rappresentanti di un fondo svizzero, con gente che avrebbe già avuto esperienze nel calcio italiano e che vorrebbe tornare a investire sul pallone partendo da una piazza ambiziosa. In questo caso, però, si è in una fase che definire embrionale sarebbe riduttivo, motivo per cui i quindici giorni auspicati dal patron rappresenterebbero una scadenza a dir poco ottimistica. In generale, però, pensare ad un’uscita di scena nel giro di due settimane è un’ipotesi complicata con qualunque interlocutore. Anche con gli imprenditori americani di cui si è accennato un mese fa: loro hanno almeno ottenuto alcuni documenti, necessari per proseguire nell’attività di due diligence, ma quel che conta di più è il mantenimento dei contatti con Zamparini. Anzi, dopo la sconfitta nei play-off si sono intensificati, considerata anche la diversa valutazione del club in caso di promozione in A o di permanenza in B (50 milioni nel primo caso, 20 nel secondo).

Questi sono però i due interlocutori con cui l’imprenditore friulano si è confrontato in prima persona. Poi c’è chi sta raccogliendo documenti attendendo novità: lo scorso aprile, Rinaldo Sagramola ha fatto una capatina in sede per prendere possesso di alcune carte relative ai conti societari, ma di fatto l’ex dirigente rosanero non avrebbe ancora messo in piedi cordata per l’acquisto delle quote. Però le voci su un suo interessamento si fanno sempre più insistenti, alla pari di quelle che hanno visto l’ex vicepresidente Guglielmo Micciché come soggetto coinvolto in un’eventuale trattativa. Voci smentite dal diretto interessato, ma che tra i due possa esserci un collegamento va oltre il campo delle ipotesi. Di colloqui con Zamparini, però, ancora neanche l’ombra. E se il patron s’è dato due settimane di tempo per vendere il club, sarà difficile bruciare le tappe. Sempre che le due settimane non diventino mesi, come già accaduto più volte“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Freddy57 - 2 anni fa

    E una favola che già abbiamo sentito….. Io francamente credo che lui mollerà solo se la magistratura lo metterà con le spalle al muro… Addobbandosi le sue responsabilità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nick - 2 anni fa

    Aria fritta.
    Cordate americane svizzere rettiliane.voci messe fuori per far star buoni i tifosi.
    Qualcuno scorda che a dicembre lo aveva rivenduto a cascio.
    Il giorno in cui escono i nomi di gente seria che ammette l’interesse ne riparliamo.
    A me sembra che di mollare l’osso al netto Delle commedie non ne abbia nessuna intenzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy