Palermo, si va verso la conferma del 4-2-3-1: idea Palazzi in difesa, Boscaglia e quell’esperimento…

Le ultime sulla probabile formazione che scenderà in campo a Catanzaro

palermo

“Boscaglia e difesa, il Palermo si ricompone”.

Titola così l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia’, che punta i riflettori in casa Palermo. Cinque dei sei calciatori risultati negativi al primo ciclo di tamponi post-quarantena sono tornati in campo, mentre i tre che si sono “negativizzati” nella giornata di domenica torneranno a lavorare con il resto del gruppo solo dopo le visite mediche. Dunque, oltre ai dieci superstiti di queste settimane, partiranno alla volta di Catanzaro anche Accardi, Doda, Lucca, Marconi e Peretti.

“Se può esserci un dubbio, quello riguarda la tenuta atletica di chi è tornato dalla quarantena”, si legge. Ragion per cui, ieri pomeriggio al “Barbera”, Palazzi è stato provato come centrale difensivo al fianco di Marconi, con Almici e Crivello sulle fasce. Successivamente, Boscaglia – tornato in campo dopo essere guarito – ha inserito Peretti al posto di Palazzi, “le cui quotazioni da difensore restano comunque alte”.

D’altra parte, in vista del derby contro il Catania, in programma lunedì prossimo al “Renzo Barbera”, il tecnico potrebbe non voler rischiare per novanta minuti uno dei due centrali reduci dalla quarantena. Per il resto, il Palermo dovrebbe scendere in campo con il 4-2-3-1, provato ieri. A centrocampo, Odjer resta l’unica vera certezza, mentre Broh è al momento in vantaggio su Palazzi, “tanto più se quest’ultimo dovesse trovare posto nella linea difensiva”. In attacco, invece, anche Lucca è tornato a disposizione, ma non dovrebbe partire titolare. Con Kanoute a destra e Valente a sinistra, uno tra Rauti e Saraniti completerà il reparto avanzato. “Ieri, però, Boscaglia ha voluto alternare gli ultimi due nel ruolo di trequartista centrale, senza un vero riferimento nel ruolo di prima punta. Un esperimento in più”, conclude il noto quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy