Palermo, settimana decisiva per l’iscrizione: servono oltre otto milioni di euro. La situazione

Palermo, settimana decisiva per l’iscrizione: servono oltre otto milioni di euro. La situazione

Dalla Figc si attende ancora l’ok alla proprietà: prevista per domani l’assemblea dei soci, riequilibrio dei conti necessario per ottenere l’iscrizione al torneo cadetto

La maratona è giunta alle tappe finali. Per il Palermo sarà la settimana decisiva, quella che inizia oggi tra scadenze improrogabili e serenità ostentata dalla proprietà

Una proprietà che però – secondo quanto riportato in apertura all’interno della propria edizione odierna da Il Giornale di Sicilia – starebbe ancora aspettando di essere riconosciuta interamente dalla Figc, che fino a questo preciso momento avrebbe dato l’ok solo per quanto riguarda l’approvazione in merito alla composizione del nuovo Cda del club siciliano. La società rosanero avrebbe già sollecitato in maniera formale gli organi federali di completare tale “via libera” e spererebbe di riuscire ad ottenerlo prima possibile, così da poter far partire il nuovo corso targato Arkus Network in maniera definitiva e portare a termine tutte quelle operazioni previste da qui fino a lunedì prossimo, ossia il termine ultimo per depositare la domanda d’iscrizione al prossimo torneo di Serie B.

Clicca qui per approfondire: (Lucchesi: “Vogliamo la Serie A, ma non si possono perdere 30 milioni. Cessioni? Nessuno è incedibile”)

Quella di domani potrebbe tra l’altro risultare essere una data di fondamentale importanza per la società di Viale del Fante: l’assemblea dei soci si riunirà, infatti, tra poco più di ventiquattr’ore e tale riunione segnerà un primo e significativo step verso il necessario riequilibrio dei conti del Palermo Calcio di almeno 8,2 milioni di euro, utile a rientrare nei parametri previsti dalla Covisoc per iscriversi al campionato cadetto. Si tratterebbe di denaro da immettere in conto capitale e, stando all’ultima relazione semestrale che avrebbe riportato una perdita di circa due milioni di euro (che avrebbe intaccato il capitale sociale per oltre un terzo), sarebbe ora necessario un versamento con il fine di annullare tale perdita: Il resto sarà impiegato principalmente per saldare gli stipendi dei tesserati per i mesi di marzo, aprile e maggio, con rispettivi contributi Enpals e ritenute, per circa 5,5 milioni di euro“.

Approfondisci qui: (Palermo, servono circa 14 milioni di euro: il sì della Figc è parziale. Tuttolomondo: “Non c’è da essere preoccupati”)

In aggiunta a tutto ciò, però, il Palermo Calcio dovrà sistemare anche la questione debiti: Sporting Network ha infatti annunciato di essere in grado di ripianare in toto i 4,4 milioni di debiti tributari, ma soltanto questo non potrà bastare. I conti in sospeso con i vari creditori (in attesa del loro denaro ben da inizio anno), infatti, non sarebbero ancora stati regolati in modo completo ma tali questioni potranno essere risolte pure dopo l’iscrizione al torneo cadetto, così come il saldo del debito ex Alyssa, che andrà estinto entro il 30 giugno.

Una prima frazione di tale somma dovrebbe essere immessa nelle casse della società siciliana per riuscire a rientrare nei parametri previsti dalla Covisoc e garantire così l’iscrizione al campionato di Serie B, per la quale vi sarebbe bisogno anche di una fideiussione da 800 mila euro. Il club rosanero sarebbe quindi in trattativa con alcune società assicurative e non dovrebbero esserci grossi problemi nel trovare un accordo in questo senso, già nel corso della settimana appena iniziata. L’ultima parola però, nonché quella decisiva, spetterà poi alla Figc, la quale dovrà esprimersi relativamente al riconoscimento dei requisiti di onorabilità e solidità finanziaria dei nuovi proprietari del Palermo Calcio.

Ti potrebbe interessare anche: (VIDEO Palermo, a tutto Lucchesi: le parole del dg dopo l’incontro con la proprietà)

Il club di Viale del Fante intanto – sempre secondo quanto riferito dal noto quotidiano regionale – avrebbe già inviato la totalità dei documenti richiesti, compresa la lettera di patronage da parte di un’importante banca, ma fino a questo momento l’approvazione sarebbe giunta soltanto in merito alla nuova composizione del Consiglio di amministrazione della società rosanero: “Sulla proprietà, stando al regolamento pubblicato lo scorso aprile, dovrà esprimersi una commissione nominata ad hoc per dare il «via libera» finale. Si tratterebbe solamente di una formalità, ma va espletata anche questa entro lunedì per poter regolarizzare l’iscrizione al torneo cadetto“.

Puoi approfondire cliccando qui: (VIDEO Palermo, Tuttolomondo rassicura: “Rispetteremo le scadenze. Ai tifosi dico…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy