Palermo, servono circa 14 milioni di euro: il sì della Figc è parziale. Tuttolomondo: “Non c’è da essere preoccupati”

Palermo, servono circa 14 milioni di euro: il sì della Figc è parziale. Tuttolomondo: “Non c’è da essere preoccupati”

La Figc dà l’ok alla nuova società, idubbi rimangono Tuttolomondo: «In regola per il 24 Vedrete i fatti»

La canicola di un sabato di giugno non ha impedito ai dirigenti rosanero di ritrovarsi presso gli uffici del Barbera per un incontro“.

Apre così l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, parlando della riunione di ieri mattina in sede tra i vertici del club rosanero. Una riunione di circa due ore avvenuta una caldissima giornata. Presenti il presidente Alessandro Albanese, il direttore generale Fabrizio Lucchesi e Salvatore Tuttolomondo, direttore finanziario di Arkus Network, società che possiede le quote del club di viale del Fante attraverso la Sporting Network.

Il manager napoletano è sereno e ottimista sul prossimo futuro del Palermo, nonostante la piazza abbia ancora in parte delle remore nei confronti dei nuovi proprietari: “Non c’è da essere preoccupati – ha spiegato Tuttolomondo – Allo scetticismo, rispondiamo con i fatti. C’è chi rema contro, qualcuno si è proposto come ciambella di salvataggio, qualcun altro dice che i nostri soldi sono del Monopoli (riferimento a Tacopina, ndr). E noi ripetiamo: risponderemo con i fatti. I tifosi stiano tranquilli: il Palermo parteciperà senza alcun dubbio al prossimo campionato di Serie B“.

La cifra che serve è abbastanza cospicua: “Per formalizzare l’iscrizione servono diversi milioni di euro: poco più di 8 per riequilibrare i conti e superare i controlli Covisoc, e altri 5,5 per pagare le ultime tre mensilità ai giocatori (tasse compresi)“, si legge sulla Rosea. Somma che necessariamente deve entrare nelle casse dell’U.S. Città di Palermo, tramite la controllante Sporting Network, un passaggio che dovrebbe avvenire a partire dal 18 giugno, data nella quale è stata convocata l’assemblea dei soci.

Intanto, dopo aver ricevuto l’ok dal sindaco Orlando alla proroga per l’utilizzo del Barbera (altro passaggio necessario all’iscrizione), il Palermo ha ottenuto un parziale «sì» dalla Figc riguardo al passaggio di proprietà. Parziale perché la Federazione attende il parere definitivo della commissione tecnica. Però ha dato il via libera al nuovo management, tant’è che mercoledì Lucchesi parteciperà per la prima volta da dirigente rosanero all’assemblea della Lega B“, conclude il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy